Lunedi', 16 Settembre 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

La galleria d’arte Toma di Reggio Calabria presenta presso l’Hotel Le Sirene la mostra di pittura “Scilla nell’anima“ dell’artista Pino Romanò

Pino RomanòPino RomanòPino Romanò, pittore scillese di nascita vive fra Roma e Monte Porzio Catone. Il pittore all’età di dieci anni lascia Scilla per Messina, dove frequenta gli studi classici e si laurea in giurisprudenza. La sua passione per il disegno lo porta alla frequentazione del mondo dell’arte messinese e successivamente ha modo di frequentare quello milanese: gallerie (il noto caffè Giamaica frequentato dagli artisti non solo milanesi), Brera ecc.. Si trasferisce per qualche tempo sulla Costiera Amalfitana, in Puglia e in Sardegna. In seguito lo troviamo a Reggio di Calabria dove frequenta l’Accademia delle Belle Arti sotto la guida di Ugo D’Ambrosi.

Pino Romanò, dopo tanti spostamenti per la partecipazione a mostre personali e collettive trova il suo approdo a Roma la città eterna, dove, tra le pendici del Tuscolo realizza il suo atelier. L’approdo alla sua pittura e alla sua tecnica la ebbe dai maestri Mario Mafai, Fausto Pirandello, Manfredi Nicoletti, e Orfeo Tamburi. Cezanne ebbe a dire, che nella pittura ci sono due cose, l’occhio e il cervello ed è quello che emerge nell’osservare le opere di questo bravo artista che ha come credo la “ verità e la fedeltà “ osservando i suoi quadri su Scilla: il Castello dei Ruffo, la Chianalea, Marina grande ecc. e su Roma: il Tevere, l’Isola Tiberina, Castel Santangelo il Cupolone ecc.. Le opere di questo bravo pittore fanno parte di collezioni in Italia e all’estero. La mostra di Pino Romanò all’Hotel Le Sirene è visitabile tutti i giorni per tutto il mese di agosto.

Pino Romanò, pur abitando da diversi anni a Roma non ha mai dimenticato la sua amata Scilla e rilegge i versi di Immacolata Olivieri Toma:

“ A SCILLA “

Il vento

Spingendo la schiuma
delle onde
mi riporta alla memoria
alla rocca incantata
della amata Scilla.
Appari come una perla
In una conchiglia…………..

Domenico Cambareri