Lunedi', 23 Ottobre 2017
  
  
  
 
1 ENZO BANNER 2 def
 
OMC 5
careri
1 Area di sosta - Pacì - Scilla
1 Autonoleggio Luppino

Mondo

Arrestato il boss Rocco Morabito

  • Categoria: Cronaca


  • 1 Rocco MorabitoE’ stato preso in un hotel a Montevideo ma viveva nella località di Punta del Este e aveva un documento falso brasiliano con il quale aveva poi ottenuto la carta d’identità uruguaiana. Rocco Morabito, nato ad Africo, in provincia di Reggio Calabria, nell’ottobre del 1966, viveva in Uruguay da una decina d’anni ed “era – come ricorda la stampa locale – uno dei dieci mafiosi più ricercati”. Il ‘boss’ della ‘ndrangheta sarà estradato in Italia, dichiarano fonti del ministero degli Interni di Montevideo, ricordando che insieme a lui è stata arrestata una donna angolana con passaporto portoghese che, precisano le fonti, sarebbe la moglie di Morabito. Nelle operazione che hanno portato all’arresto la polizia uruguaiana ha confiscato tra l’altro 13 cellulari, una pistola, 12 carte di credito, assegni in dollari e 150 foto carnet con il viso del detenuto.

Leggi tutto...

CALCIO Mercato da record, spese folli e contratti milionari

  • Categoria: Sport


  • 1 Folle MercatoAvevamo congedato il mercato estivo della scorsa annata con lo stupore e l’incredulità per il nuovo record di un trasferimento. Pogba passò allo United e la Juventus guadagnò una cifra stratosferica. 100 milioni sborsati dai reds di Mourinho avevano superato qualsiasi altro acquisto. A distanza di un anno, il tetto è stato alzato. Neymar passa dal Barcellona al PSG per l’enorme cifra di 222 milioni. Al giocatore andranno 30 milioni all’anno. È giusto o sbagliato far circolare nel calcio certe somme? Ci sono due scuole di pensiero diametralmente opposte.

    Leggi tutto...

Accordo all'Iccat su piano per riduzione pesca pesce spada

  • Categoria: Attualità


  • 1 pescespadaBRUXELLES - Approvato il Piano per la pesca del pesce spada nel Mediterraneo, che fissa una quota per il 2017 pari a 10.500 tonnellate. Di fatto entrerà in vigore un sistema di quote, diminuendone ogni anno, come avvenuto già per il tonno rosso. La riduzione sarà del 3% dal 2018 al 2022 per ogni anno, per un totale complessivo del 15%. Lo ha deciso l'assemblea plenaria dell'Iccat, l'organizzazione internazionale per la conservazione dei tunnidi nell'oceano Atlantico e mar Mediterraneo in Portogallo. Entro febbraio 2017 l'Iccat dovrà stabilire uno schema di ripartizione della quota tra i diversi Paesi dell'Ue.

    Leggi tutto...