Venerdi', 23 Febbraio 2024
 
    Instagram         
 
Crema e CioccolatoBacco - Def 

BAGNARA CALABRA Inaugurato a Porelli il "Piccolo Museo del Borgo"

  • Categoria: Video
Inaugurazione Museo del BorgoInaugurazione Museo del BorgoInaugurato nella serata di ieri a Porelli di Bagnara Calabra il "Piccolo Museo del Borgo". E' stato Padre Giuseppe Calogero a benedire i locali adibiti a museo e ad aprire di fatto al pubblico gli spazi espositivi. Presenti il vicesindaco di Bagnara Santa Parrello, l'assessore Giuseppe Surace, il delegato alla Cultura Andrea Raneri, i consiglieri comunali Virginia Parisi, Domenica Randazzo e Rocco Fedele, e i presidenti della Pro Loco e dll'APCSA Bruno Ienco e Giuseppe Spoleti. 

Il museo, realizzato  dall'Associazione "Caravilla e dai volontari del gruppo "Borgo Porelli", con il supporto della Parrocchia S. Maria degli Angeli e della Congrega dell'Immacolata, nasce all'interno del progetto "Porelli Borgo del sorriso e dell'accoglienza" che punta alla valorizzazione del piccolo quartiere della Cittadina della Costa Viola attraverso eventi realizzati in particolari momenti dell'anno. L'idea, inoltre, è quella di puntare sui beni artistici ed architettonici attraverso la promozione nei circuiti regionali e nazionali di chiese, monumenti, e siti di pregio storico.  

<<Da qui - spiegano i promotori - nasce il "Piccolo Museo del Borgo" che racchiude la memoria storica di un intero popolo. All'interno tanti gli attrezzi e gli oggetti che ben descrivono la vita quotidiana dei nostri antenati, in un tuffo nel passato dal sapore nostalgico ma quanto mai utile a non disperdere un patrimonio di conoscenze di inestimabile valore>>. Nel "Piccolo Museo del Borgo" si possono ammirare attrezzi per la vendemmia e la produzione del vino, così come non mancano oggetti utilizzati nella campagne di Bagnara e dintorni. E poi ancora gli abiti indossati dalle ormai mitiche bagnarote, e dai contadini che lavoravano i terrazzamenti di Bagnara.  Un luogo dove si fa memoria, e dove il tempo si ferma per far riflettere i visitatori e coloro i quali hanno nostalgia di un tempo che non c'è più.