Giovedi', 21 Gennaio 2021
 
    Instagram         
 
New Media - Natale
 

Consiglio Comunale, "Bagnara Aperta": "imbarazzo e disappunto per affermazioni del Presidente del Consiglio"

  • Categoria: Politica

Bagnara ApertaBagnara ApertaBAGNARA CALABRA - Il gruppo Bagnara Aperta nelle ultime settimane ha voluto tenere un profilo basso visto il periodo contrassegnato dalla pandemia che purtroppo non ha risparmiato il nostro territorio. Abbiamo notato come tutti i cittadini le gravi inefficienze amministrative, inefficienze che hanno riguardato anche la gestione dei protocolli COVID-19, partendo dalla messa in quarantena di tutti gli studenti del paese, senza avere un piano per verificarne il contagio, con gravi disagi per le famiglie, soprattutto per quelle che hanno necessità di andare a lavorare per poter sopravvivere.

Nostro malgrado, seppur con tanto da dire abbiamo taciuto, però guardando il consiglio comunale odierno ci sia consentita qualche riflessione. Ricordiamo a tutti, che anche nei momenti più bui del paese il consiglio comunale é sempre stato il luogo deputato dove parlare anche aspramente dei problemi della cittadinanza. Negli ultimi anni, da quando si é insediata questa amministrazione il consiglio comunale é diventato un luogo di ratifica dei documenti redatti dagli uffici. Addirittura il presidente del consiglio ha affermato in consiglio comunale di poter svolgere il ruolo di presidente dell'assise e quello di delegato alla cultura seppur il regolamento per il consiglio comunale e lo statuto la smentiscono categoricamente. La sua motivazione é stata quella di svolgere un ruolo politico di controllo e di indirizzo. Non nascondiamo il nostro imbarazzo e disappunto nell'ascoltare quelle parole. Rammentiamo al presidente che le due cose sono incompatibili, il controllato non può essere controllore.

Non entriamo volutamente nelle disquisizioni sul diritto, ma lo facciamo su quelle dell'opportunità politica, può il garante di tutto il consiglio comunale non rispettare le regole che dovrebbe far rispettare a tutti i consiglieri, può entrare nel merito della narrazione politica e soprattutto può non essere equanime nel giudizio? I tempi cambiano, una volta il presidente del consiglio si asteneva dalle votazioni per essere distante ed equanime, ora invece, apprendiamo che svolge anche un ruolo di indirizzo. Concludiamo rammentando a tutti il significato della parola decenza: "Decoro, convenienza, pudore, in armonia con il rispetto dovuto alle esigenze morali e del vivere civile: vestire, parlare, comportarsi con decenza; offendere la dedenza pubblica". Dal latino decens, participio presente di decère convenire.

Il Gruppo Bagnara Aperta