Martedi', 22 Settembre 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

Costa poco più di 18mila euro l'emergenza rifiuti a Bagnara Calabra

  • Categoria: Politica
CassniCassniCosta esattamente 18.207,50 euro, per ora, l'emergenza rifiuti a Bagnara Calabra. A certificarlo tre determine dell'Ing. Antonino Basile responsabile del settore Edilizia Privata e Gestione del Territorio del Comune di Bagnara Calabra.
13.200,00 euro per il noleggio di dieci cassoni a tenuta stagna per lo stoccaggio temporaneo dei rifiuti; 770,00 euro per il nolo a freddo di un cassone per la raccolta del materiale ferroso; e 4.237,50 euro per la raccolta dei rifiuti indifferenziati dalla rete viaria cittadina e conferiti presso i cassoni. GPN Trasporti Srl con sede a Carini (Palermo), Ecofal di Villa San Giovanni, ed Ecopiana di Cittanova sono state le imprese che si sono occupate del recupero e del deposito dei rifiuti.
 
Un'emergenza costosa che dovrebbe indurre tutti ad essere maggiormente responsabili. Dall'8 giugno nuovo calendario per la raccolta dei rifiuti, sperando che tutto funzioni e presto si possa tornare alla normalità. Serve che i cittadini collaborino, ma serve ancor di più,  che la ditta ritiri quanto, quotidianamente, stabilito dal calendario. 
 
Red