Venerdi', 21 Giugno 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Borgo in FioreBacco - Def 

Roghudi, “BiblioF.A.T.A. poli-eleMENTI dell’Area Grecanica” muove i primi passi

La terra elemento naturale scelto per la biblioteca di RoghudiLa terra elemento naturale scelto per la biblioteca di RoghudiLa “terra” che offre solidità, stabilità, accoglie e nutre le radici di una comunità è l’elemento naturale scelto per rappresentare la biblioteca del Comune di Roghudi. Il polo culturale occuperà un’ala dell’Access Point e farà parte del circuito “BiblioF.A.T.A. poli-eleMENTI dell’Area Grecanica”.
L’inaugurazione del nuovo servizio messo a disposizione della collettività sarà introdotta da una serie di laboratori tematici rivolti, tra gli altri a dipendenti comunali e popolazione scolastica, con finalità di creare le condizioni generali perché il servizio possa essere sfruttato al meglio delle sue infinite potenzialità. Il finanziamento a valere sul Por Calabria 2014-2020 Fesr-Fse “Il futuro è un lavoro quotidiano”, intercettato dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Pierpaolo Zavettieri, consentirà l’allestimento di un polo all’avanguardia tecnologicamente, in locali attrezzati per accogliere varie tipologie di fruitori, con possibilità di accesso al digital lending, cioè al prestito digitale, e con una sezione riservata ai testi per persone con deficit sensoriali (audiolibri e libri tattili). La messa a sistema dell’hub culturale comunale, con quello di altri centri dell’Area Grecanica, esattamente Melito Porto Salvo, Montebello Jonico, Bova Marina e Palizzi, raccoglie la sfida di dare, in maniera congiunta, risposte concrete a esigenze emergenti che diversamente non potrebbero essere soddisfatte. I cittadini da cui provengono eterogenee esigenze potranno anche usufruire di una sala studio disponibile in orari serali, un servizio personalizzato di avvicinamento all’uso di nuove tecnologie, una ludoteca particolarmente attrattiva, corsi e programmi specifici per un’adeguata inclusione interculturale. Il progetto vuole dare queste possibilità, a tutti. Il capitolo formazione sarà aperto mercoledì 27 settembre. Il primo appuntamento, dalle ore 9 alle 10,30, sarà a beneficio degli alunni del plesso comunale dell’Istituto comprensivo “Corrado Alvaro”, con la dirigente scolastica, Antonella Borrello, convinta sostenitrice del progetto. Il laboratorio sarà dedicato ad attività laboratoriali di inclusione e promozione della lettura e della diversità culturale. Giovedì 28 settembre, inizio ore 9, invece, il laboratorio che si terrà nell’Auditorium di via Del Fortino a Melito, sull’Educazione emozionale” coinvolgerà i dipendenti comunali di Roghudi e Melito Porto Salvo e Roghudi. Una volta messo a punto, il circuito culturale sarà dinamico, con ognuno dei poli pronto a offrirà servizi specifici che andranno a completare quelli offerti dagli altri poli”. L’intera popolazione coinvolta “avrà la possibilità di vivere esperienze differenti spostandosi solo di pochi chilometri”. Ogni singolo polo, coinvolgerà partner locali, prime fra tutte le scuole, agenzie educative e altre associazioni locali, nazionali ed europee.