Venerdi', 21 Giugno 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Borgo in FioreBacco - Def 

BAGNARA CALABRA Presentata la raccolta di poesie "A Liberare il giorno" di Maria Rosaria Gioffrè

  • Categoria: Video

Maria Rosaria Gioffrè - Roberta MacrìMaria Rosaria Gioffrè - Roberta MacrìPresentata a Bagnara Calabra, presso lo spazio antistante la biblioteca comunale, la raccolta di poesie "A liberare il giorno" (Edizioni Gattomerlino 2023) di Maria Rosaria Gioffrè. Hanno dialogato con l'autrice Roberta Macrì e  Leonarda Oliveri. Letto le poesie Antonella Cutrupi; intermezzi musicali di Mario Lo Cascio, Valentina Sofio e Maria Carmela Gioffrè.

 

<<In questa raccolta di poesie - ha scritto in un post sui social Masella Cotroneo -  c'è tutto. C'è la consapevolezza di non sapere né capire tante cose. C'è la propria terra, con la parola "radici" che ritorna e con i suoi estremi, tra barbarie e desideri. C'è il pensiero e c'è la carne (altro termine che ritorna), con la loro indefessa tensione verso la vita e il sogno. C'è il dolore, in una definizione mirabile di bucaneve e di sole, specie in uno dei componimenti che è come una 'Guernica' della malattia. Ci sono la vita e l'amore. L'amore per la famiglia, alla quale viene accostato l'aggettivo "unico" a mostrare l'esclusività, la famiglia che è "carezza" dopo ogni smarrimento. C'è su tutto una figura di donna, con connotati di strega e di santa, che non accetta i limiti dell'ottusità e della morte. È una "raccontatrice di storie", "intensa e bambina", una "piccola fiammiferaia" che della 'carneità' vede la fragilità, la minaccia ai sogni, ma anche la possibilità di innalzarsi con il soccorso delle parole della poesia. Nulla dirò sull'ultima sezione del libro, la lascio ai lettori. Ho rivissuto riflessioni e sofferenza attraverso versi di delicata e indomita umanità. Grazie Maria Rosaria! Le nostre anime da "pollicina" le abbiamo sentite sempre affini, ci accomuna l'amore per la potenza evocativa e misteriosa delle parole. Qui scelte con levità e sapienza, come compagne di un flusso inarrestabile di immagini ed eventi, scelte come interpreti metaforiche dei voli del cuore. Amerà questo libricino rosso chiunque viva dello stesso "bisogno di eterno", chi mette tutto dentro "un pentolone da mescolare" per poi riuscire a sconfinare, chi è travolto dalla vocazione di "guarire e riparare". Chiunque sappia l'importanza vitale di andare insieme "a liberare il giorno">>.