Martedi', 26 Ottobre 2021
 
    Instagram         
 
Bacco - Banner
 

Al Professore Saverio Verduci il Premio Stesicoro alla cultura

Prof. Saverio VerduciProf. Saverio VerduciUn premio per il valore scientifico delle ricerche condotte dallo studioso lazzarese

La giuria con la seguente motivazione attribuisce il prestigioso riconoscimento riconoscendo il valore, l’impegno e la metodologia alquanto certosina con cui il Professore Verduci opera al fine di indagare e divulgare, la storia del territorio di Motta San Giovanni: “Le sue ricerche storico scientifiche e gli studi, di cui le pubblicazioni sono un eccellente risultato, hanno ottenuto che la S.V. meriti egregiamente l’assegnazione del PREMIO STESICORO ALLA CULTURA”.

Storico e giornalista divulgatore si è laureato in Lettere Moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Messina nel 2006 con una tesi di laurea dal titolo: “La Calabria nello spazio mediterraneo in epoca romana. Produzioni, rotte e commerci”.

Nel 2007 ha conseguito presso la medesima facoltà il Perfezionamento post-laurea in storia e filologia: dall’antichità all’età moderna e contemporanea con una tesi dal titolo: “I rapporti commerciali tra la Sicilia e le provincie orientali in epoca tardoantica”.

Nel 2010 ha conseguito il Perfezionamento post-laurea in studi storico - religiosi e nel 2011 ha conseguito il Master di specializzazione di II Livello in “Architettura e Archeologia della Citta Classica” presso la Scuola di Alta Formazione in Architettura e Archeologia della Città Classica dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria con una tesi dal titolo “Rhegion fra Atene e Dionisio I”.

Sempre nel 2011 ha collaborato ad un progetto di ricerca, gestione, catalogazione e divulgazione del Patrimonio storico-archivistico dell’Arciconfraternita Maria SS. Monte Carmelo – Museo di Storia e Arte sacra Angelo Versace di Bagnara Calabra.

Studioso di storia antica e medievale si occupa della valorizzazione della plurimillenaria storia del territorio reggino e segue con particolare interesse la ricostruzione delle vicende storiche relative al territorio di Motta San Giovanni e di Leucopetra, l’odierna Lazzaro, dove egli vive.

Da studioso interviene spesso in incontri e convegni di carattere scientifico che trattano la storia calabrese e reggina in particolare affrontando tematiche storiche per lo più di ambito antico, tardoantico e medievale.

Nel 2012 è stato nominato membro della giuria Premio Letterario “Metauros” sez. A – Libro edito di storia locale e nel 2013, sempre per il medesimo premio, ne è stato nominato presidente di giuria della stessa sezione.

Nel 2013 ha curato inoltre l’appendice al volume di F. Delfino “La presenza ebraica nella storia Reggina”- Disoblio Ed., Bagnara Calabra, 2013.

Nello stesso anno ha progettato, allestito e curato, in collaborazione con l’Associazione culturale Athena di Lazzaro, la mostra storico-fotografica dal titolo “Scatti di storia Lazzarese” nella quale attraverso una raccolta di foto d’epoca ha ricostruito il quadro delle vicende storiche che hanno caratterizzato lo scorrere della storia di Lazzaro durante il ventesimo secolo.

Nel 2014, insieme ad A. Cario e A. Repaci, è stato vincitore del Premio Letterario “Metauros” con l’opera di critica storico-letteraria “Rocco Giuseppe Tassone – Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – un uomo, un poeta, un intellettuale” edito da Irda Edizioni.

Nel mese di Giugno sempre del 2014 ha pubblicato il volume dal titolo “Leucopetra – La storia greco romana della città”, Disoblio Ed., Bagnara Calabra, relativo alla ricostruzione delle vicende storiche del territorio lazzarese in età antica e tardoantica.

Nel 2015 ha pubblicato il volume dal titolo “Una città di minatori-La storia dei minatori del Comune di Motta San Giovanni”, Disoblio Ed., Bagnara Calabra nel quale ha ricostruito la storia triste e drammatica dei minatori mottesi nel corso del ventesimo secolo.

Ha curato la Prefazione del volume dal titolo “Il Tassone-vocabolario del lessico di Candidoni”, di Rocco Giuseppe Tassone, Università Ponti con la società (Gioia Tauro).

Nel 2017 ha pubblicato insieme ad Anna Rita Mazzitelli il volume dal titolo “Edward Lear tra Motta San Giovanni e la Bovesia. La storia del Grand Tour nella Calabria Meridionale”, Disoblio Ed..

Ha inoltre contribuito al volume “Scritti Critici su Rocco Giuseppe Tassone e la sua poetica” Irda Ed., 2017.

Ha collaborato con l’Istituto Comprensivo Motta San Giovanni in qualità di esperto e referente storico per i vari progetti di ricerca storica sul territorio lazzarese e mottese.

Nel 2020 ha pubblicato il volume “Profilo Storico dei Beni Culturali del Comune di Motta San Giovanni – Conoscere per Valorizzare” Disoblio Edizioni.

Nel 2021 ha pubblicato “Appunti…sparsi-Una lettura del territorio e della sua storia” con la Prefazione dello scrittore Oreste Kessel Pace.

Attualmente collabora inoltre con le riviste Costaviolanews.it per la quale cura le pagine di approfondimento storico, con il portale Grecanica.net - voci dalla Calabria greca, con il sito Lazzaroturistica.it per il quale cura le pagine di storia e di archeologia, con la rivista di studi storici Cesar e con la rivista Calabria Sconosciuta.

Al Professore Saverio Verduci, nostro collaboratore, giungano le più fervide congratulazioni da parte della Redazione tutta della testata giornalistica di CostaviolaNews.it

Red