Martedi', 25 Giugno 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

BAGNARA CALABRA E' festa a Porelli per l'arrivo dell’effige del servo di Dio Tommaso Maria Ruffo

Tommaso Maria Ruffo - PorelliTommaso Maria Ruffo - PorelliBAGNARA CALABRA - Giovedì 21 marzo alle ore 17,15 in piazza Cappuccini la Pia Unione di Santa Cecilia con il parroco Padre Giuseppe Calogero e molti fedeli hanno accolto la delegazione proveniente da Bari che portava in dono l'effige del servo di Dio Tommaso Maria Ruffo, una tela in olio realizzata dell'artista barese il maestro Giogio Esposito. La banda musicale cittadina ha sottolineato l'evento eseguendo alcune marce e all'arrivo del quadro l'inno Christus Vincit.

A prendere in consegna per primi la preziosa tela sono stati i vigili del fuoco del distaccamento di Bagnara Calabra che l'hanno portato in chiesa dove si è svolta la solenne concelebrazione Eucaristica animata dal coro parrocchiale. Presenti alla S. Messa il sindaco Gregorio Frosina, il vice sindaco Mario Romeo, il consigliere Michele Spoleti, la dirigente scolastica Giovanna Caratozzolo, il presidente Bruno Ienco ed alcuni consiglieri della Pro Loco, una delegazione della Sezione locale Croce Rossa, tutte le confraternite della città i rappresentanti dei movimenti e gruppi parrocchiali. Prima della conclusione della solenne concelebrazione, sono state distribuite per la prima volta nella cittadina del basso Tirreno, le immaginette del servo di Dio a quattro facciate, con la preghiera autorizzata dal vescovo di Bari mons. Francesco Cacucci e un breve racconto della vita e delle opere dell'arcivescovo mons. Tommaso Maria Ruffo.

La tela esposta a Bagnara nella chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli dove sono custodite le spoglie mortali del pronipote, il cardinale Antonio Ruffo, è la copia esatta in tutto persino nella cornice di quella che si trova nella chiesa di San Giuseppe in Bari e sono le uniche esistenti al mondo che riproducono il servo di Dio Tommaso Maria Ruffo nativo di Bagnara Calabra. A conclusione il presidente della Pia Unione il maestro Vincenzo Panuccio, ha ringraziato tutti i presenti ed in particolare gli ospiti baresi dicendo: <<Per Bagnara oggi è un grande giorno che ricorderemo con gioia e che sarà scritto a grandi lettere nelle pagine che narrano la storia di questa cittadina. Le opere di mons. Ruffo sono ammirabili ma difficili da imitare, la sua vita ed il suo operato ci dice oggi, amate la croce un grande esempio di vita cristiana per noi e per le generazioni future. Noi, ha aggiunto il presidente del pio sodalizio, come comitato mons. Ruffo ci adopereremo affinchè la sua figura sia conosciuta sempre di più e speriamo che presto il Signore ci conceda il dono di potere annoverare mons. Ruffo fra la schiera dei Santi.>> Infine il presidente ha annunciato che il mese prossimo si svolgerà il terzo pellegrinaggio a Bari, nei luoghi dove ha vissuto il servo di Dio Mons. Tommaso Maria Ruffo. Osservando quest' immagine oltre a ricordare questo Santo bagnarese, i fedeli avranno la possiblità di pregare ed invocare la sua intercessione per ottenere grazie personali e per la nostra cittadina in modo particolare per i giovani, per i quali mons. Ruffo si è tanto prodigato nel corso della sua vita.

Mariacarmela Fiorenza