Martedi', 25 Giugno 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

Ha preso il via preso l’I.C. Galluppi-Collodi- Bevacqua un’attività didattica-curricolare per valorizzare la storia della Città dello Stretto

ALLA SCOPERTA DELLANTICA REGGIO E DEL SUO TERRITORIOALLA SCOPERTA DELLANTICA REGGIO E DEL SUO TERRITORIOHa preso il via preso l’I.C. Galluppi-Collodi- Bevacqua della nostra città un’attività didattica-curricolare volta a far conoscere e valorizzare la storia e i Beni Culturali della Città dello Stretto. 

L’attività proposta, seguita e coordinata dal Prof. Saverio Verduci, storico e ricercatore, docente presso l’I.C., ha trovato il favorevole accoglimento del Dirigente Scolastico del medesimo I.C., dott.ssa Mariantonia Puntillo che ha sottolineato fin da subito, l’importanza di tali attività nel quadro della formazione dei discenti sia dal punto di vista didattico-motivazionale sia relativamente al quadro della maturazione della singola personalità.

Un’attività progettuale rivolta alle classi quarte della Scuola Primaria del plesso Collodi che gradualmente e fino al termine delle lezioni porterà gli studenti a conoscere i lineamenti fondamentali della storia della città di Reggio Calabria fin dalla fondazione raggiungendo l’età moderna e contemporanea; una storia illustre e gloriosa che è stata rivista e adattata per renderla maggiormente accessibile ai ragazzi in modo tale da affascinarli in questo lungo percorso volto alla conoscenza del passato del loro territorio e dei Beni Culturali del luogo nel quale vivono.

L’attività infatti mira alla sensibilizzazione da parte degli studenti nei confronti della storia del luogo nel quale vivono e alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali; infatti solo passando attraverso la conoscenza può nascere il rispetto e l’idea di tutela per favorire la valorizzazione del “bene comune”.

La vera necessità di sviluppare un’attività didattica mirata alla conoscenza della storia, dell’identità e dei beni culturali appartenenti al proprio territorio, nasce dalla consapevolezza che poco spazio viene dedicato nelle progettazioni didattiche alla conoscenza della nostra Regione e del territorio nel quale ogni discente vive e cresce. Si avverte quindi il bisogno di integrare argomenti che possano stimolare nei discenti una sana identità territoriale ed una più attenta partecipazione.

Tra gli obiettivi che tale attività si propone vanno sicuramente evidenziati: la conoscenza del contesto storico e culturale a cui si appartiene, la capacità di  possedere una conoscenza delle linee fondamentali dei principali periodi storici del passato con particolare riguardo al territorio e al concetto di “territorialità” anche appartenenti a contesti culturali diversi dal proprio, conoscere le tipologie del patrimonio ambientale, storico-artistico e museale del territorio, orientamento didattico, potenziamento di proprietà linguistiche ed espositive, comprendere e apprezzare le opere d'arte attraverso la conoscenza di una parte importante della storia della città di Reggio Calabria,  comprendere l'importanza del patrimonio artistico e della storia del luogo di appartenenza.

Fermamente convinta ed entusiasta di questa attività il Dirigente Scolastico dell’I.C. la quale si dice fortemente contenta della positività e delle valide ricadute formative che l’esperienza offrirà ai ragazzi - «In un clima di grande innovazione per l'istruzione, si sta delineando un nuovo rapporto tra la scuola, beni culturali, territorio e associazioni presenti sul territorio. La presenza dei beni culturali come “oggetti di sapere del territorio” e il sempre più affermato concetto di identità storica e territoriale, pongono questioni che i programmi dovrebbero calare nelle indicazioni curricolari specifiche, con risultati tangibili sull’operatività scolastica» - sottolinea la dott.ssa Mariantonia Puntillo.

«La promozione di attività legate alla conoscenza della storia dei luoghi, della conservazione e della valorizzazione dei beni culturali e della storia del luogo nel quale l’istituzione scolastica opera, porterebbe alla maturazione del senso di appartenenza al proprio territorio e ad una più compiuta responsabilità ambientale, nonché allo sviluppo di valide competenze che permetterebbero nel tempo, la creazione di nuove figure professionali legate al mondo della cultura e del turismo»-afferma il Prof. Saverio Verduci sottolineando l’entusiasmo e l’interesse con cui i ragazzi stanno partecipando a questa attività.

Tale attività confluirà inoltre nella partecipazione al concorso indetto dal Consiglio Regionale della Calabria “Ragazzi in Aula,” proprio con la finalità di favorire nei giovani, i principi della Cittadinanza attiva, critica e consapevole per formare i futuri costruttori del domani.

Un nuovo esperimento didattico-innovativo avviato dall’I.C. Galluppi-Collodi-Bevacqua della nostra città, volto all’arricchimento culturale dei suoi discenti e volto ad infondere agli stessi, la cultura della conoscenza del proprio territorio dal punto di vista storico-culturale e promuovendo la coscienza dell’identità, del senso di appartenenza e della valorizzazione delle nostri illustri radici.