Sabato, 18 Maggio 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Borgo in FioreBacco - Def 

CARERI La Corte dei Conti ha accertato la chiusura del Piano di riequilibrio finanziario approvato dalla Commissione Straordinaria e l’avvenuto ripiano della massa debitoria: il Sindaco ringrazia il Dott. Giuseppe Marino

Il dott Giuseppe Marino - Aula Udienze Corte dei ContiIl dott Giuseppe Marino - Aula Udienze Corte dei ContiCareri- La Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per la Calabria ha accertato la chiusura del Piano di riequilibrio finanziario approvato dalla Commissione Straordinaria attesa l’insussistenza dei presupposti di cui all’art. 243 bis del TUEL 267/2000 e l’avvenuto ripiano della massa debitoria inserita nel PFRF.

Ha avuto un lieto fine la vicenda che ha tenuto in apprensione tutta la comunità di Careri con il rischio del dissesto finanziario, che avrebbe portato il Comune sull’orlo del baratro. La Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per la Calabria di Catanzaro, con provvedimento prot. n. 2285 del 25.05.2023 ha accertato “l’inammissibilità del ricorso al Piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Careri attesa l’insussistenza dei presupposti di cui all’art. 243 bis del TUEL 267/2000 e l’avvenuto ripiano della massa debitoria inserita nel PFRF”.

Il tutto ha inizio allorquando la Commissione Straordinaria del Comune di Careri, con deliberazione n. 26 del 12 settembre 2019, ha disposto il “ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale (art. 243-bis del D. Lgs. n. 267/2000) e con successiva deliberazione n. 32 del 17.12.2019, ha approvato il “Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale” ai sensi dell’art. 243-bis del T.U.E.L della durata di venti anni (2020-2039), corredato del parere favorevole del responsabile dell’area economico finanziaria e tributi “pro- tempore” , nonché del parere favorevole dell’organo di revisione “pro- tempore” con una massa passiva da ripianare pari a € 2.885.246,80, di cui € 458.273,62 per debiti fuori bilancio ed € 2.396.973,24 per maggiore disavanzo presunto alla data del 31.12.2019.

In particolare la Commissione straordinaria rilevava “grave disordine organizzativo e documentale, dovuto anche alla mancanza di un sistema di protocollazione informatica, mai utilizzato fino all’insediamento della commissione straordinaria” ed una grave situazione economico-finanziaria che aveva determinato il ricorso al piano, dovuta a debiti pregressi riferiti al mancato pagamento di fatture per fornitura di energia elettrica, di acqua (vs. SORICAL), conferimento RRSSU, debiti da prestazioni professionali, debiti da fornitura di beni e servizi, oltre a decreti ingiuntivi e richieste di pagamento che da una prima ricognizione istruttoria rappresentavano debiti fuori bilancio.

La commissione Straordinaria in data 01/03/2020 provvedeva a nominare quale nuovo funzionario responsabile dell’area Economico Finanziaria il Dott. Giuseppe Marino, che a seguito della ricognizione della situazione economico finanziaria dell’ente e dopo vari interventi sulla gestione finanziaria, proponeva l’adozione di diversi atti deliberativi, con ultima la delibera n. 4 del 5 marzo 2021 di “chiusura del procedimento della procedura di riequilibrio finanziario”. Delibera che veniva trasmessa al Sezione regionale di controllo per la Calabria ed al Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli affari interni – Direzione centrale per la finanza locale al fine di “valutarla” in quanto non sussistevano le criticità rilevate in sede di approvazione del piano di riequilibrio con delibera della C.S. n. 32/2019.

La Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali ( Cosfel ) esaminava gli atti inviati ed in data 18.07.2022, trasmetteva alla Corte dei Conti la relazione finale con parere favorevole;

La Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale di Catanzaro, tenendo conto di quanto evidenziato nella relazione ministeriale, nonché della documentazione presente in atti, effettuava l’esame del PRF del Comune di Careri, ritenendo necessario acquisire ulteriori specifiche integrazioni documentali, che il Dott. Marino trasmetteva in data 31 gennaio 2023, in data 05 maggio 2023, ed in data 08.05.2023, unitamente a relativa documentazione.

Con ordinanza n. 2 del 17.04.2023 il Presidente della Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale di Catanzaro fissava l’adunanza pubblica il 25 maggio 2023, presso l’aula udienze per l’esame finale del “piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Careri”. Il Comune veniva rappresentato dal Sindaco Prof. Pipicella Giuseppe , il Revisore Unico dei Conti Dott. Conforti Giuseppe ed il Responsabile Finanziario & Segretario Comunale Dott. Marino Giuseppe .

Il Responsabile Finanziario & Segretario Comunale Dott. Marino Giuseppe in sede di adunanza, nel suo intervento, ha esposto in modo inequivocabile ai 10 componenti della Corte dei Conti, il superamento delle criticità che avevano portato l’ente al pre-dissesto finanziario nel 2019;

Dopo una prima sommaria relazione relativa all’esame del Piano, il Dott. Marino si è soffermato sull’ammissibilità e attualità della richiesta di archiviazione del PRF, anche alla luce delle gestioni successive al 2019 fino ad oggi, mediante un’analisi finanziaria complessiva di attendibilità dei risultati di amministrazione approvati dall’ente ed adeguati alla richieste della Corte dei Conti, all’andamento delle riscossioni, ai flussi di cassa, al fatto che non vi fosse nessun maggior disavanzoda ripianare dal 2019 ad oggi; che nessun ricorso a forme di liquidità aggiuntive fosse stato intrapreso dall’ente dopo il D.M. 34/2020, all’analisi dei residui attivi edallo stato dei pagamenti;

Sulla gestione finanziaria del Comune, il Dott. Marino ha relazionato, sui prospetti relativi agli equilibri di bilancio per gli esercizi 2019 e 2022 e sulcorretto inserimento del fondo anticipazione di liquidità (FAL); sull’analisi di liquiditàha evidenziato la Deliberazione C.S. n. 58/2021 con la quale è stata restituita alla C.D. P. la quota capitale di € 1.008.812,72ottenuta con D.L. n. 34/2020 in quanto non vi erano debiti da pagare; sulle somme vincolate per pignoramenti presenti al cod. gestionale SIOPE 1450 in tutto il periodo 2016/2022, ha dimostrato che ammontano ad € 11.720,09 ( oltre un pignoramento sospeso dal Giudice del Tribunale di Locri) e che tutti gli altri risultavano pagati allegando i mandati quietanzati;sulla giacenza vincolata alla fine degli esercizi finanziari è stata dimostrata l’approvazione delle determine da parte del Responsabile Area Finanziaria e la corrispondenza con la Tesoreria; è statadettagliata la natura delle entrate della tipologia 500 “rimborsi e altre entrate correnti” del rendiconto 2022 estratti dal libro giornale reversali 2022 in cui sono statievidenziati i dati relativi alle riscossioni concretizzate nell’esercizio 2022.

Per i debiti per fornitura idropotabile (Sorical), sono stati trasmessi i mandati quietanzati, dimostrando che non esiste alcun debito sino al 31/12/2022; per quanto riguarda la tariffa di conferimento RSU per gli anni 2016-2017-2018-2019, compreso l’adeguamento tariffario per gli anni 2016-2017con la Regione Calabria , è stato dimostrato e documentato che l’ente ha pagato tutto. Il Dott. Marino ha evidenziato altresì che risultano pagati tutti i periodi successivi dal 01/01/2020 al 30/03/2023con la Città Metropolitana allegando i relativi mandati quietanzati.

In merito alla programmazione delle riscossioni del titolo 1° e titolo 3°è stata trasmessa la delibera della Giunta Comunale n. 20 del 21.04.2023 contenente le azioni intraprese dall’ente, dopo il periodo Covid -19 che ha visto la sospensione e quindi il rallentamento delle riscossioni sia volontarie, che coattive con Agenzia delle Entrate;

Per la gestione degli investimenti, sono stati dimostrati i cronoprogrammi di spesa secondo gli schemi predisposti dal Responsabile Ufficio Tecnico,come pure il dettaglio delle reimputazioni degli stanziamenti di spesa agli esercizi successivi 2022.

Infine sono stati trasmessi le certificazioni fondi Covid,estratti dal Pareggio di Bilancio ( Certificazione Covid-19 - Covid-19 -Ristori Covid-19) relativi all’anno 2020 per come richiesti dalla Corte.

Il dott. Marino ha concluso il suo intervento, chiedendo la chiusura del procedimento della procedura di riequilibrio finanziario di cui all’art. 243 bis in quanto “non sussistono più le criticità rilevate in sede di approvazione del PRF con delibera della C.S. n. 32/2019”; ha aggiunto che grazie ad un’attenta gestione contabile, si è potuto dimostrare alla Corte una quantificazione veritiera e attendibile della situazione economico-finanziaria dell’ente e la sostenibilità delle programmi di spesa nei bilanci e rendiconti, approvati entro i termini di legge.

La Corte dei Conti Sezione Regionale di Controllo per la Calabria di Catanzaro, richiamate le osservazioni svolte nelle parte motiva, con provvedimento prot. n. 2285 del 25.05.2023 ha accertato l’inammissibilità del ricorso al Piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Careri attesa l’insussistenza dei presupposti di cui all’art. 243 bis del TUEL 267/2000 e l’avvenuto ripiano della massa debitoria inserita nel PFRF .

Il Sindaco ha voluto ringraziare il dott. Marino per l’eccellente risultato raggiunto con il provvedimento finale emesso della Corte dei Conti, che ha permesso all’ente di uscire dallo stato di pre-dissesto e dal rischio del dissesto finanziario, potendo, così,garantire al territorio comunale una sana gestione per il futuro, pur sempre rispettando i principi contabili di efficacia, efficienza ed economicità dell’ente.

“Quando, ieri mattina, mi è stato comunicato il provvedimento - afferma il Sindaco di Prof. Pipicella Giuseppe – ho tirato un enorme sospiro di sollievo; fino ad allora l’apprensione e l’angoscia per il destino del comune non mi hanno mai abbandonato. Voglio ringraziare di cuore il Dott. Marino Giuseppe che da solo, quale responsabile finanziario e segretario comunale, ha reso possibile con il suo impegno, serietà ed alta professionalità questo lieto fine, perché senza del suo apporto non saremmo mai pervenuti all’ importante risultato “dell’insussistenza dei presupposti del pre-dissesto accertato dalla Corte dei Conti” (probabilmente unico e raro in Italia per i Comuni in stato di pre-dissesto); il Dott. Marino ha gestito passo dopo passo sin dal nostro insediamento, tutte le istruttorie con il Ministero dell’Interno e la Corte dei Conti rispondendo e ribattendo punto per punto in modo straordinario ed inequivocabile. Ho avuto il piacere di ascoltarlo in sede di adunanza nel suo lungo intervento davanti ai giudici della Corte dei Conti il giorno 25 maggio, e posso affermare che il merito esclusivo di questo risultato è del dott. Marino che, non solo ha convinto i Giudici, ma ha anche incantato tuttii presenti e ,perciò, mi riservo un personale riconoscimento.

Voglio ricordare, inoltre, che il dott. Marino con il suo impegno e la sua dedizione ha partecipato attivamente quale segretario comunale alla stabilizzazione dei 24 LSU, dando così la possibilità a 24 famiglie di garantirsi una stabilità finanziaria dopo decenni; voglio aggiungere che grazie al Dott. Marino nella veste di segretario comunale è stata approvata la contrattazione decentrata per il personale dal 2015 al 2022; che gli arretrati contrattuali al personale risultano pagati ai sensi del nuovo contratto e che infine questo eccellente risultato ha salvato l’ente dal pre- dissesto e dissesto finanziario.

Con l’augurio che possa restare a lungo nel nostro Comune godendo della piena fiducia e della stima del Sindaco e di tutta l’amministrazione comunale.

Il Sindaco - Prof. Pipicella Giuseppe