Sabato, 2 Marzo 2024
 
    Instagram         
 
Unieuro
 
Crema e CioccolatoBacco - Def 

Nominati i nuovi delegati provinciali dell’Associazione Direttori Albergo

Foto delegati da sinistra. Vincenzo Zinno Massimo Vasinton Tommaso Borelli Francesco Gentile Maurizio Reale Francesco Multari e Giuseppe CrucittiFoto delegati da sinistra. Vincenzo Zinno Massimo Vasinton Tommaso Borelli Francesco Gentile Maurizio Reale Francesco Multari e Giuseppe CrucittiL’ADA ha ottenuto il riconoscimento all’Albo del terzo settore

I direttori d’albergo calabresi si sono riuniti per l’assemblea regionale nella struttura ricettiva T Hotel di Lamezia Terme per un confronto sulle possibili azioni programmatiche delle attività da realizzare nell’anno in corso. All’ordine del giorno anche l’approvazione del rendiconto consuntivo 2022 e preventivo per il 2023, con la presentazione ufficiale del nuovo direttivo regionale che è stato eletto all’unanimità alla precedente assise di dicembre 2022 alla Baia di Tempsa Resort.

Col nuovo statuto e regolamento dell’associazione dei direttori d’albergo sono stati confermati quasi per intero i componenti del precedente direttivo regionale con le modifiche delle cariche: Francesco Gentile, che ricopriva l’incarico di presidente sarà il delegato territoriale; Maurizio Reale il vice delegato; Francesco Multari il tesoriere. Il socio Saverio Campolongo è stato candidato per la regione Calabria alla carica nell’organo di controllo nazionale e sono stati nominati i delegati provinciali: Vincenzo Zinno per l’area di Cosenza; Damiano Nicoscia per Crotone; Tommaso Borelli per Catanzaro; Massimo Vasinton per Vibo Valentia e Giuseppe Crucitti per il territorio metropolitano di Reggio Calabria.

L’hôtellerie calabrese consapevole delle difficoltà a reperire personale, specialmente altamente professionale, prevede il 6° “Recruitment Day” ADA per consentire alla domanda di incontrare l’offerta di lavoro del comparto alberghiero. L’Ada punta a dare una possibilità a chi cerca un posto di lavoro con esperienze pregresse nel settore turistico o neo laureati, in una regione nella quale i tassi di disoccupazioni sono elevati e tra i più alti in Europa.

Il delegato territoriale Francesco Gentile nel prendere la parola e ringraziare l’assemblea per la fiducia accordata, ha illustrato il programma del nuovo mandato e si è complimentato con la giunta esecutiva nazionale “per avere elaborato e fatto approvare il nuovo statuto e regolamento che renderà più snella e meno burocratica l’azione dell’associazione. Ci siamo sempre prodigati per rendere la giornata di reclutamento di grande interesse e siamo giunti alla sesta edizione. Come associazione di hôtellerie favoriamo l’incontro tra candidati e hotel associati della Calabria, offrendo loro l’opportunità di rintracciare i migliori profili per ogni comparto alberghiero e per ottimizzare l’offerta di figure professionali in ambito regionale con l’intendo di ridurre la fuga di giovani che non riescono a trovare un posto di lavoro nella propria terra”.

Il vice presidente nazionale ADA, Demetrio Metallo, intervenendo all’assise ha ripercorso il proprio mandato e ha presentato la lista numero uno e il programma di candidatura alle prossime elezioni nazionali. Soffermandosi sulle tappe più importanti ha invitato i soci “a guardare al futuro con fiducia, anche se il momento storico nazionale e internazionale è molto difficile sia dal punto di vista economico che sociale e strutturale. Lo statuto e il regolamento approvato di recente consente il riconoscimento dell’associazione dei direttori dall’albergo all’Albo del terzo settore e permetterà all’Ada di essere riconosciuta in tutti i tavoli nazionali e territoriali, al pari di tutte le altre associazioni di categoria. Ci proiettiamo verso il futuro, senza perdere però di mira uno degli scopi per i quali è stata concepita e voluta da chi l’ha costituita nel lontano 1956: l’amicizia e la professionalità”.