Venerdi', 23 Febbraio 2024
 
    Instagram         
 
Crema e CioccolatoBacco - Def 

Concorso, voluto dall'A.GE.S.S., sulla violenza contro le donne: premiati a Scilla gli studenti del "Fermi"

  • Categoria: Sociale

Premiati a Scilla gli studenti del FermiPremiati a Scilla gli studenti del FermiÈ nel maestoso e accogliente Castello di Scilla, nella sala convegni adibita agli incontri culturali, che si è tenuta la giornata conclusiva di un lavoro già articolato per convegni e presentazioni, nelle scuole del territorio, ossia il Concorso voluto dall’Associazione A.GE.S.S. di Bagnara Calabra. L’Associazione sempre attiva sotto tutti i profili sociali ha istituito un’opera di selezione per prodotti, suddivisi in settori, quali: fotografia, disegno, pittura, grafica, audiovisivi, videoclip, persino narrativa e poesia, al fine di stimolare ogni forma di educazione e rieducazione nelle nuove generazioni al rispetto verso la donna.

Dopo i fatti sconcertanti avvenuti anche più di recente, l’A.GE.S.S. ha spinto maggiormente sull’iniziativa, coinvolgendo energicamente le istituzioni scolastiche del territorio, compartecipando figure politiche e sociali sulla linea di un Concorso a tema dalla formula "Tre hashtag contro la violenza sulle donne - #nonsonocarne - #leparolefannomale - #iochiedoaiuto". Immediatamente dopo i saluti e l’apertura dell’evento da parte della Presidentessa dell’Associazione A.GE.S.S. Silvana Ruggiero, la plurale manifestazione ha visto succedersi gli interventi della Prof.ssa Graziella Ramondino, Dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore E. Fermi di Bagnara, poi a seguire quello della delegata Prof.ssa Papalia a sostituire la Dirigente Maristella Spezzano dell’Istituto “Nostro – Repaci”di VillaSan Giovanni, dell’avvocata Paola Carbone, Consigliera di Parità Città Metropolitana di Reggio Calabria, ed infine della Dottoressa Francesca Mallamaci, componente dell’Osservatorio Regionale contro la violenza di genere.

Davvero difficile e complesso selezionare i prodotti e le attività migliori tra tutto ciò che l’A.GE.S.S. ha ricevuto ed ha esaminato, ma con grande attenzione e singolare cura la giuria ha voluto anche premiare degli extra, ha voluto anche gratificare i giovani e le giovani partecipi con ben tre menzioni d’onore, che sono andate ripartite per merito sia a gruppi classe dell’Istituto Nostro – Repaci che a studenti e studentesse dell’Istituto Fermi. A vincere è senz’altro il compito della scuola, di quella “sana agenzia educante” come ha voluto definirla la stessa Dirigente Ramondino, che ha nel suo intervento posto gli accenti sul servizio educativo di una scuola sempre presente, concentrata esclusivamente sulla funzione di indirizzo modellatore di giovani rispettosi e responsabili per la costruzione di un nuovo mondo futuro basato sull’uguaglianza.

Ed è stata proprio la classe I F dell’indirizzo Scientifico Sede Sant’Eufemia d’Aspromonte dell’Istituto Fermi a conseguire il primo posto assoluto del Concorso contro la violenza sulle donne. Le ragazze e i ragazzi,componenti la classe I F, si sono distinte e distinti per aver saputo armoniosamente realizzare con l’aiuto di strumenti tecnologici e multimediali un prodotto audiovisivo comprensivo di ogni forma d’arte. Proposta a conclusione dell’evento l’attività ha saputo declinare musica, canto, danza, forme letterarie di poesia e narrazione con il suggestivo supporto di disegni tematici forti ed eloquenti. La giuria e la platea hanno plaudito al messaggio maturo e ricco di informazioni trasmesso dal lavoro concluso e presentato, e quest’ultimo, così sapientemente architettato, ha sancito quella grande voglia di cambiamento che cresce nella generazione ben istruita ed educata su un campo scolastico ben presente e vivo.

Caterina Restuccia