Sabato, 18 Maggio 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Borgo in FioreBacco - Def 

Il museo d'arte Alfonso Frangipane al centro delle Giornate FAI di Primavera

FOTO CONFERENZA STAMPAFOTO CONFERENZA STAMPALo studio mai aperto al pubblico, con i mobili e gli arazzi eseguiti sui suoi disegni originali; i laboratori che si svelano ai visitatori, il Museo che ne porta il nome, la passione e l’eredità di un filantropo, artista, critico e storico dell’arte, studioso e tenace difensore dei beni culturali della Calabria: Alfonso Frangipane sarà l’assoluto protagonista della XXXI edizione delle Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano,a cura della Delegazione reggina del FAI guidata da Dina Porpiglia.

Illuminato, appassionato, instancabile: Alfonso Frangipane è una figura della quale è arduo sintetizzare l’opera e il prestigio, lo spessore e la visionaria – meritoriamente pragmatica – capacità di anticipare il futuro.

L’arte ha permeato ogni suo respiro e la Calabria ne gode ancora oggi i frutti: adoperatosi senza tregua per laformazione artistica,Frangipane ha investito tutte le proprie energie per la creazione di una vera e propria fucina dell’artea Reggio Calabria, con la fondazione dell’Istituto d’Arte prima (1933),e del Liceo Artistico dopo (1948),ponendo le basi per l’istituzione in città dell’Accademia di Belle Arti e della Facoltà di Architettura.

Fioriscono ora nel suo nome le Giornate di Primavera FAI 2023, in arrivo il 25 e 26 marzo a Reggio Calabria: pronte a svelare, ancora una volta, luoghi e capolavori inediti o solitamente non fruibili.

Un bagaglio di cui andar fieri e da riscoprire con passo lento e sguardo attento.

Questo l’obiettivo delle imminenti Giornate FAI, presentate alla stampa sabato 18 marzo a Palazzo San Giorgio daDina Porpiglia, Capodelegazione FAI Reggio Calabria, e Rocco Gangemi, Delegato regionale Ambiente FAI Calabria, dopo il caloroso saluto delle autorità: il sindaco f.f. della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace, e il sindaco ff di Reggio Calabria, Paolo Brunetti, con l’intervento del Direttore del Museo D’arte Annunziato Tripodi, della direttrice dell'Archivio di Stato Maria Mallemace, del Presidente del Rhegium Julii Giuseppe Bova alla presenza di dirigenti e tutor scolastici coinvolti del Programma degli Apprendisti Ciceroni, il Gruppo Giovani e i volontari FAI.

Dina Porpiglia, capodelegazione FAI Reggio Calabria, ha commentato così le imminenti GdP reggine:Il FAI ha nel proprio DNA l’impegno per la valorizzazione dei luoghi e la promozione delle eccellenze. Ci è sembrato giusto focalizzare la nostra attenzione su una figura che ha dedicato la propria vita alla comunità che lo ospitava nel senso più ampio: come artista, come educatore, come uomo delle istituzioni, come intellettuale. La riscoperta di questi valori, attraverso il viaggio tra le tracce materiali e culturali che il museo è in grado di offrire e i racconti delle persone che lo hanno conosciuto e studiato, ci consentirà di richiamare l’impego che ognuno di noi deve attivare, nel quotidiano, per far crescere la città e la rete di relazioni istituzionali ma soprattutto umane che questa ospita.

Rocco Gangemi, Delegato FAI Ambiente Calabria, ha inteso porre l’accento sulla portata del lascito di questo illuminato cultore dell’arte: “Quello che straordinariamente colpisce di Alfonso Frangipane – sono le parole di Gangemi - è la continuità con cui, nel corso di tutta la vita, ha perseguito la promozione della cultura artistica in Calabria e, in particolare, nella città di Reggio dove ha realizzato, con grande concretezza, gli istituti di cultura artistica di ogni grado. Formidabile è stata la sua capacità di visione di insieme,per la crescita della nostrasocietà attraverso l'arte”.

L’INAUGURAZIONE: L’ANTICO STUDIODI ALFONSO FRANGIPANE RISTRUTTURATO E RESO VISITABILE

Autentica perla di questa edizione delle GdP sarà l’inaugurazione dello studio di Alfonso Frangipane, nei locali del Liceo Artistico reggino: al suo internosi potranno ammirare i mobili da lui stesso disegnati, con cornici, salottino, tavolino, arredi per la sala dei Professori, cassapanche in noce intagliata eseguite su suo disegno e bellissimi tessuti-arazzo, sempre su suoi disegni, con motivi decorativi Liberty stilizzati (come quello con le triremi) e con stilemi floreali per tessuti e damaschi a macchina Jacquard.

LE GIORNATE DEL 25 E 26 MARZO: IL MUSEO D’ARTE ALFONSO FRANGIPANE E L’APERTURA SPECIALE DEI LABORATORI

Le due giornate del 25 e 26 marzo costituiscono un viaggio di scoperta nell’attività instancabile del Maestro in tutte le forme dell’arte, attraverso le testimonianze custodite nel Museo che ne porta il nome: in linea di continuità con quello che è stato il sogno e il progetto dello stesso Frangipane, il Museo ne rappresenta la summa e si pone quale valido potenziamento per le attività culturali della scuola,per diventare occasione di incontro e di confronto e per trasmettere alle nuove generazioni valori e modelli sempre validi.

Per le Giornate di Primavera FAI saranno aperti ai visitatori i Laboratori, solitamente non accessibili al pubblico.

IL CONVEGNO DEL 24 MARZO: “ALFONSO FRANGIPANE, L’ARTE PER LA CITTÀ”

La XXXI edizione delle GdP si presenta particolarmentericca e imperdibileedonerà alla città anche un evento speciale nella giornata del 24 marzo, con il Convegno di studi previsto a latere delle GdP e che si terrà presso il Museo D’Arte Alfonso Frangipane alle ore 15,00.

I saluti istituzionali saranno affidati a: Catena Giovanna Moschella, Carmelo Versace, Paolo Brunetti, Maria Mallemace, Giuseppe Bova, Dina Porpiglia. Modera: Antonietta Catanese. Relazioni: Roberta Filardi: “Alfonso Frangipane: l’Eredità artistica per la città”; Tommaso Manfredi: “Iconografia e identità urbana: Reggio prima di Frangipane”; Mario Panariello: “Frangipane pioniere della Dignità artistica calabrese”; Mario De Pasquale: “Alfonso Frangipane: l’uomo e l’educatore”; Annunziato Tripodi: “Il Museo d’arte Frangipane: una visita critica”.

L’ORARIO DELLE VISITE SEGUIRÀ IL SEGUENTE ORDINE:

Sabato dalle ore 10.30 alle 17.30. Domenica dalle 10.00 alle 17.30 con l’avvio delle visite guidate da esperti, docenti e dai volontari” Apprendisti Ciceroni” ogni ora.

Come ogni anno, saranno i giovani Apprendisti Ciceroni del Fai a guidare i visitatori.I volontari del Fondo Ambiente Italiano di Reggio Calabria e il Gruppo Giovani FAI RC hanno ancora una volta offerto il proprio contributo per il più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali in Italia.

Le Giornate d’Autunno FAI sono state realizzate in collaborazione con il Liceo Artistico “Preti – Frangipane” di Reggio Calabria ed il Museo D’Arte “A. Frangipane”, con il patrocinio dellaCittà Metropolitana di Reggio Calabria e del Comune di Reggio Calabria e con la partnership dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria e delCircolo Culturale Rhegium Julii.

Il progetto “Apprendisti Ciceroni” è realizzato con i seguenti istituti scolastici:

il Liceo Artistico “Preti-Frangipane”, Liceo Scientifico “L. Da Vinci”, l’Istituto Tecnico Statale Economico “Raffaele Piria”, l’Istituto Professionale Alberghiero Turistico di Villa San Giovanni e l’istituto Superiore “Ten. Col. G. Familiari” di Melito Porto Salvo RC