Martedi', 29 Novembre 2022
 
    Instagram         
 
liceo
 
bagnara sas -
LOGO UNIEURO 

Da Sanremo all’Euro Christian Music Festival. La cantautrice calabrese Meissa rappresenterà l’Italia

m rm rSarà la cantautrice calabrese Meissa - nome d’arte di Stella Sorrentino - insieme al gospel rapper Shoek a rappresentare l’Italia all’Euro Christian Music Festival, che si svolgerà in contemporanea con L’Eurovision Song Contest: una bella soddisfazione per l’artista che - dopo il successo ottenuto con il brano Lui è l’amore, vincitore del terzo posto al Festival della Canzone Cristiana a Sanremo di febbraio - si prepara ad esibirsi su un altro prestigioso palco, questa volta a Torino.
L’Euro Christian Music Festival, che si svolgerà nella meravigliosa location di Venaria Reale presso la sede della Gospel House nelle serate dell’11 e 13 maggio, è un evento radiotelevisivo internazionale della musica cristiana interamente dal vivo, nato dalla partnership tra il Sanremo Cristian Music e la Gospel House. Il Festival avrà come direttore artistico il cantautore italiano Fabrizio Venturi ed una giuria composta da rappresentanti di etichette discografiche provenienti da diverse Nazioni. Parteciperanno all’evento 11 artisti che rappresenteranno 11 Nazioni diverse: Argentina, Brasile, Congo, Inghilterra, Israele, Italia, Mauritius, Olanda, Sudafrica, Svezia e Svizzera. Ci saranno inoltre importanti interpreti ed autori del panorama musicale della Christian Music che arriveranno anche dagli Stati Uniti, ed ospiti del mondo del calcio e dello spettacolo italiano che racconteranno le loro esperienze di vita. Una bella missione e un bel traguardo per la cantautrice calabrese, che parteciperà al Festival con un brano scritto a 4 mani con il rapper Shoek dal titolo Mi arrendo ti arrendi: una denuncia contro ogni forma di violenza ed un grido di speranza contro la guerra che può essere vinta solo con la resa totale a Dio ed al suo amore . Mi arrendo, ti arrendi è un brano appassionato per chi crede ancora nell’umanità ed è rivolto soprattutto a chi la guerra la vive e la subisce in prima linea ed a tutti i potenti della terra: quale migliore occasione per presentare un brano con un tema così delicato e così attuale!.