Sabato, 21 Maggio 2022
 
    Instagram         
 
liceo
 
Sostieni il tuo giornale -
LOGO UNIEURO 

BAGNARA CALABRA Centro per donne vittime di violenza: l'intervento dell'Ing. Letizia Panella

  • Categoria: Video
Ing Letizia PanellaIng Letizia PanellaPubblichiamo l'intervento dell'Ing. Letizia Panella in sede di conferenza stampa del progetto relativo al "Centro per donne vittime di violenza". A seguire anche la relazione che ci è stata gentilmente fornita dalla stessa funzionaria comunale.
Il fabbricato è stato consegnato al Comune di Bagnara Calabra, giusto Decreto dell’Agenzia del Demanio Unità Beni Confiscati, per finalità sociali in particolare per essere assegnato a comunità, Enti, Organizzazioni di volontariato o Cooperative sociali. Il Comune ha partecipato ed ottenuto un primo finanziamento per € 990.000,00 per la rifunzionalizzazione e riuso del bene e con la presente proposta intende poter dare completamento all’opera per la sua immediata funzionalità. E’previsto la fornitura di tutti gli arredi necessari per il corretto nel funzionamento degli uffici, dell’infermeria, della zona reception e della sala polifunzionale. Verrà attrezzata un’ampia zona al piano terra destinata come area giochi per bambini.
 
 
La struttura sarà completata anche per quanto riguarda la dotazione della cucina con annessa area mensa. Il piano primo destinato alle stanze per l’ospitalità verrà dotato dell’arredo completo per stanze da letto, verranno arredate anche le altre stanze destinate per il riposo del personale e dell’infermeria. Dal punto di vista della dotazione impiantistica il centro verrà integrato con un impianto di climatizzazione, capace di garantire elevati standards di salubrità dell’aria e comfort termico. Il fabbisogno energetico sarà garantito da un impianto fotovoltaico posto sul tetto della copertura oltre ad un impianto di accumulo di energia elettrica. La proposta progettuale è rivolta anche alla sistemazione della parte a verde retrostante l’edificio, questa sarà strutturata da un insieme di percorsi pedonali che collegheranno la zona parcheggio posta a quota inferiore con la quota del terreno soprastante. La zona a verde verrà divisa in sottozone tematiche quali: area giochi per bambini posta frontalmente all’uscita del piano primo, questa verrà attrezzata con giochi specifici a norma di legge per garantire attività di gioco in sicurezza. Una zona dedicata ad attività ludiche, su questa verrà installata una piscina con copertura retraibile per un utilizzo anche nel periodo invernale. La proposta progettuale come sopra anticipato ha una valenza anche didattico e sociale, infatti verranno adibite a questo scopo due aree, una interessata alla realizzazione di un orto didattico ed equo-solidale, l’altra interesserà la messa a dimora di alberi autoctoni da frutto intitolata “ zona biodiversità, i frutti perduti” finalità della valorizzazione e previsione della fase gestionale Il Comune di Bagnara Calabra intende con la presente proposta poter dare completamento alle opere in corso di esecuzione sull’immobile già precedentemente assegnato, sul quale sono in corso di esecuzione gli interventi per la sua rifunzionalizzazione. Con l'obiettivo dell'inclusione sociale delle persone che vivono condizioni di esclusione e marginalità. Non è stato individuato il Soggetto gestore del bene pertanto si procederà all'assegnazione ad Associazioni non a scopo di lucro e del Terzo Settore, specializzati nell’ argomento.
 
Le procedure saranno con evidenza pubblica nel rispetto della normativa comunitaria, nazionale e regionale Nell’assegnazione e nella gestione dei beni confiscati, il Comune si ispirerà ai seguenti criteri guida: 
- trasparenza
- Ottimizzazione del processo che porta al riutilizzo sociale
- Miglioramento della gestione del procedimento di assegnazione;
- Esigenza di “fare rete” tra associazioni che operano nel tessuto sociale cittadino
- Diffusione della cultura della legalità anche attraverso la pubblicizzazione dei risultati di una gestione dei beni confiscati improntata al reale riutilizzo sociale.