L’Istituto Comprensivo Foscolo di Bagnara Calabra al Festival Nazionale del Service –Learning

foto di gruppofoto di gruppo“La scalinata della memoria” è il progetto realizzato dalla scuola secondaria di primo grado dell’IC Foscolo di Bagnara Calabra e selezionato per la seconda edizione del Festival Nazionale dell’Apprendimento Servizio.

Il S-L è la proposta pedagogica, metodologica e didattica che unisce il Service, la cittadinanza, la responsabilità sociale, le azioni solidali, e il Learning, l’apprendimento attivo ovvero lo sviluppo di competenze su problemi autentici, potenziando situazioni didattiche che favoriscono la maturazione di competenze disciplinari, trasversali e di cittadinanza.

La metodologia del Service Learning promuove l’ideazione di percorsi di apprendimento (Learning) finalizzati alla realizzazione di un servizio (service) che soddisfi un bisogno vero e sentito sul territorio, guidando gli studenti a compiere concrete azioni in favore della comunità. Le iniziative intraprese devono prevedere sempre una stretta collaborazione con le istituzioni locali e puntare a stabilire un circolo virtuoso tra apprendimento in aula e servizio solidale.

Durante il Festival, organizzato dalle tre scuole polo S.I.E.S. “A. Spinelli” di Torino, I.I.S. “Montani” di Fermo, Polo Liceale “Illuminati” di Atri (Te), in collaborazione con la Scuola di Specializzazione LUMSA – EIS “Educare all’Incontro e alla Solidarietà” e con l’M9 – Museo del ’900 di Mestre, sono stati presentati i progetti individuati dal Comitato Tecnico Scientifico come particolarmente significativi fra quelli realizzati nel triennio 2019–2021 dalle istituzioni scolastiche di tutta Italia.

La scalinata della memoriaLa scalinata della memoria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel corso del convegno le studentesse Sara Elena Calabrò e Sofia Denaro, accompagnate dalle professoresseElena Salvati e Giusi Dominici hanno relazionato sul progetto “La scalinata della memoria” finalizzato a informare e sensibilizzare la cittadinanza e nello specifico il mondo scolastico sulle tematiche della legalità, della giustizia e della democrazia.

Il progetto iniziato nell’anno scolastico 2019/2020 aveva visto le classi terze, coordinate dalla   professoresse Elena Salvati, Maria Araniti e Natalina Tinelli, impegnate nella pitturazione della scalinata adiacente la scuola con i colori della bandiera italiana e nella scrittura sull’alzata di ogni gradino di una vittima calabrese. La volontà degli allievi è stata quella di creare qualcosa di tangibile che potesse ricordare costantemente ai cittadini la necessità di lottare contro ogni forma di mafia e corruzione ed impegnarsi nella legalità trasformando la memoria individualein memoria collettiva.

L’evento che si è tenuto a Mestrepresso il Museo M9 nei giorni 24, 25 e 26 novembre 2021, è stato seguito in diretta streaming ed è ancora disponibile per la consultazione al link https://youtu.be/yOA8P5R1DrQ.

Inserire nel curricolo attività didattiche di pubblico servizio costituisce, per i nostri ragazzi, un valore aggiunto per l’apprendimento delle competenze sociali e civiche e per la costruzione di un’etica della responsabilità. Numerose ricerche hanno evidenziato che le attività di Service Learning sono funzionali a più alti livelli di inclusione, al miglioramento dell’autostima, della motivazione allo studio, della partecipazione alle attività scolastiche e favoriscono l’acquisizione di comportamenti pro-sociali e di cittadinanza attiva.

L’ I.C. Foscolo è orgoglioso e fiero del traguardo raggiunto e dell’opportunità di crescita e di confronto offerta ai nostri ragazzi e ringrazia quanti hanno reso possibile questa esperienza.