Lunedi', 22 Ottobre 2018
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
OMC 5
careri
Banner Ottica in
Easy Travel

BAGNARA CALABRA Concluso il Progetto di Alternanza scuola-lavoro presso la Biblioteca Comunale (VIDEO)

Alternanza Scuola lavoro - In bibliotecaAlternanza Scuola lavoro - In bibliotecaSi è tenuto il 4 giugno scorso, presso la nuova sede della Biblioteca Comunale “A. Iracà”- Centro Multimediale “U. Lopresto”, l’incontro conclusivo, introdotto e moderato da Natala Zappalà, e organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale “Caravilla”, che ha coronato il progetto di alternanza scuola-lavoro svolto in loco da quattro studenti dell’Istituto Tecnico Industriale di Bagnara Calabra: Gaetano Caia, Antonio Crupi, Gabriele De Giovanni e Alessandro Sbordone. Presenti anche una nutrita rappresentanza degli studenti dell’Istituto Comprensivo “U. Foscolo”, accompagnati dalle loro docenti e dalla Dirigente, professoressa Giovanna Caratozzolo.

Sono intervenuti per i saluti istituzionali il Delegato alla Cultura, Franco Maiorana, e Gianpietro Guglielmo, Funzionario Responsabile agli Affari Generali del Comune di Bagnara Calabra, i quali hanno sottolineato l’importanza e la valenza di un’iniziativa che sta valorizzando la Biblioteca in qualità di polo aggregativo-culturale. La professoressa Graziella Ramondino, Dirigente del “Fermi” di Bagnara, ha illustrato al pubblico le peculiarità legislative dell’alternanza scuola-lavoro, soffermandosi sui progetti qualitativamente validi intrapresi dagli alunni del triennio. La professoressa Giovanna Caratozzolo, Dirigente del “Foscolo” si è espressa a favore dell’alternanza scuola-lavoro come momento di crescita formativa dei giovanissimi.

Si è parlato inoltre di divulgazione culturale con l’avvocato Anna Golotta, Presidente dell’Associazione “Io-Donna”, un sodalizio molto attivo nel proporre eventi di pregio in collaborazione con le scuole locali e con la Biblioteca quali presentazioni di volumi e visite-guidate inerenti temi importanti come il rispetto delle donne o la Giornata della Memoria. Non è mancato un focus sulle tradizioni popolari e la valorizzazione del dialetto. Protagonisti l’insegnante e glottologa Maria Concetta Cacciola e il poeta vernacolare Rocco Nassi, anch’essi impegnati in vari incontri di divulgazione in collaborazione con le scuole della provincia di Reggio Calabria: la prima ha spiegato l’importanza storica del dialetto bagnarese, il secondo ha declamato alcune delle sue liriche più note.

Ma i veri protagonisti dell’incontro sono stati gli studenti dell’Istituto Industriale, i quali hanno raccontato passo dopo passo la propria esperienza, elencando i compiti svolti durante il percorso di alternanza scuola-lavoro: sotto la supervisione della responsabile, Giuseppina Luppino, si sono adoperati a classificare i libri, li hanno collocati appositi scaffali, identificando e registrando i volumi presenti con un numero che è stato poi riportato su un foglio Excel, in modo da creare un registro delle pubblicazioni, accessibile da tutti gli indici bibliotecari virtuali; inoltre, è stato organizzato e regolamentato un servizio di prestito al pubblico. Infine, la responsabile della Biblioteca, Giuseppina Luppino, entusiasta e soddisfatta per la qualità del lavoro svolto, di concerto con l’ente comunale e con la scuola, ha consegnato agli studenti un attestato, che oltre a certificarne le competenze acquisite ha dimostrato come questo percorso sia stato particolarmente significativo sul versante della maturazione professionale e interiore di quattro ragazzi che sono riusciti ad avvicinarsi e a fare proprio il mondo dei libri e della cultura.

Redazione