Sabato, 23 Giugno 2018
  
  
  
 
ENZO ADESIVO costa viola
 
OMC 5
careri
Banner Ottica in
Easy Travel

BAGNARA CALABRA Recinzione distrutta: accesso alla Torre Ruggero chiuso al pubblico

Torre - Accesso inibitoTorre - Accesso inibitoRisale al sedicesimo secolo, la torre Aragonese che si erge sulla sommità del porto di Bagnara Calabra, punto di riferimento di numerosi visitatori, ma soprattutto di tanti cittadini che amano passeggiare sul lungomare, per poi raggiungere l’importante sito storico. L’area di Capo Rocchi, sia per la posizione  con l’affaccio sullo stretto, sia  come luogo  di uno dei vari punti di avvistamento posti lungo la costa contro gli attacchi Saraceni, è da sempre uno dei simboli della cittadina della Costa Viola. 

Nei giorni scorsi qualcuno ha pensato, forse annoiato dal lento, inesorabile, e vano scorrere della sua vita, di scardinare la recinzione della Torre, facendola precipitare giù lungo il costone. A dire il vero la balaustra in legno è da tempo che versa in cattive condizioni, la stessa scalinata mostra i segni del degrado e dell’abbandono, e tutta la staccionata che cinge il sito andrebbe sostituita. 

Lunedì scorso il Comune di Bagnara Calabra ha provveduto ad inibire l’accesso, ma il problema rimane. Ci viene detto che i fondi per sostituire tutta la recinzione sono in arrivo, e che presto si provvederà a mettere in sicurezza l’intera area. Nel frattempo, e con l’arrivo della bella stagione, Bagnara perde la possibilità di usufruire di uno dei posti più incantevoli e suggestivi di tutta la Costa Viola. (CT)