Sabato, 17 Novembre 2018
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
OMC 5
careri
Banner Cundari
 
Easy Travel

Reggio Calabria, migliaia di presenze grazie alle regate dei Circoli Velici in questi trentaquattro anni di Mediterranean Cup

  • Categoria: Sport

Mediterranean CupMediterranean CupSi scaldano i motori per la 34 Edizione della Mediterranean Cup che si svolgerà dal 2 al 4 Novembre 2018 e il Presidente del Circolo Velico Reggio, Carlo Colella, si presenta all’appuntamento con una stampata di numeri. Sono i numeri prodotti, in questi trentaquattro anni di Mediterranean Cup, dalle presenze nel settore del Turismo e della Ristorazione.

Migliaia sono le presenze turistiche stimate dal Circolo Velico Reggio legate direttamente o indirettamente alle regate e alle molte iniziative organizzate nella storica sede di Rada delle mura greche. Oltre alla attività agonistica vera e propria, c’è una altra componente, tutt’altro che marginale: quella degli allenamenti. Grazie alla presenza dei venti “termici” e di “canale”, il nostro mare garantisce quelle “certezze” meteorologiche che nessuno può mettere sul piatto. Chi arriva qui per allenarsi, magari con pochi giorni a disposizione, sa che ha ottime possibilità statistiche di poter scendere in acqua e completare il proprio programma di allenamenti. Un volume di traffico che ha effetti importanti sulla economia turistica di Reggio anche in periodi di bassa stagione.

“Abbiamo stimato – asserisce il Presidente Carlo Colella- in tutti questi anni almeno un milione di euro di indotto prodotto dalla nostra attività. Il nostro è un Circolo, tra i più blasonati di Italia, fatto di gente che, per organizzare tutto questo, si rimbocca le maniche e si sporca le mani quando ce n’è bisogno. Per questo, vorremmo più sostegno dalle istituzioni e dagli organismi locali legati al Turismo. I problemi sono noti e gli spazi e i servizi sono quelli che sono. Questo vale anche per tutti i circoli velici della zona e, ultimamente, il Presidente Oliverio ha riconosciuto lo sforzo fatto dalla Vela per rilanciare il Turismo nella nostra Regione.

E’ stato fatto un bando, da parte della Regione, per realizzare e riqualificare gli impianti sportivi di tutte i settori, escludendo le discipline che hanno gli impianti sul demanio marino, fluviale e lacustre. Attendiamo che i tecnici, a cui si attribuisce questa odiosa discriminazione, riaprano il bando includendo gli Sport che garantiscono la massima valorizzazione delle realtà turistiche legate ad un bene prezioso, il mare, in modo tale che si possano avere Strutture sportive, fatti di servizi, infrastrutture, e pulizia.

Siamo certi che vi è la sensibilità del Presidente Oliverio e l’attenzione dell’Assessore on. Gianni Nucera, auspicando che i tecnici regionali riescano a garantire la totale partecipazione di tutti i cittadini, anche quelli, oggi esclusi, che praticano sport acquatici, facendoli partecipare al bando per realizzare impianti tenendo conto delle leggi vigenti sul demanio.

Accanto a queste esigenze, bisogna valorizzare i Porti che divengano approdi turistici e sportivi al fine di servire grandi eventi, come le regate, che sono uno strumento di promozione immediata ed efficace.”