Logo

Il Co.Sa.Vi. chiede la "Riattivazione del servizio spesa a domicilio per i soggetti in quarantena, in isolamento domiciliare e per i soggetti fragili

cosavicosaviVILLA SAN GIOVANNI - Giancarlo Citrea presidente del Comitato cittadino Co.Sa.Vi. chiede la "Riattivazione del servizio spesa a domicilio per i soggetti in quarantena, in isolamento domiciliare e per i soggetti fragili". Inoltra la richiesta ai Commissari prefettizi, alla Responsabile del Settore Politiche Sociali e al Resp. per la Protezione Civile.

Nella nostra città - continua il comunicato - a fronte di un centinaio di casi accertati di positività al COVID, dati dell’Unità di crisi della Prefettura, in questi giorni di emergenza, per esser vicini alle persone più fragili e agli anziani, per i soggetti in quarantena o in isolamento domiciliare, o ai soggetti che sono privi della possibilità di procedere autonomamente agli acquisti per ordinazioni o tramite terze persone, chiede, ai Responsabili dei settori preposti, in concerto, di riattivare il numero telefonico dedicato ai soggetti in quarantena nella città di Villa San Giovanni, di riattivare il servizio spesa a domicilio per i beni di prima necessità per i soggetti che, a causa dell’emergenza e della ridotta socialità conseguente, non possono relazionarsi con parenti, amici, vicini e non hanno accesso agli strumenti social che suppliscono in questo momento la distanza necessaria al superamento della fase emergenziale, termina il comunicato.

costaviolanews.it ©.Tutti i diritti riservati