Lunedi', 23 Maggio 2022
 
    Instagram         
 
liceo
 
Sostieni il tuo giornale -
LOGO UNIEURO 

Farmacie in prima linea nella lotta alla pandemia, ecco alcuni consigli

  • Categoria: Sociale
tampoini in farmaciatampoini in farmaciaIl 2021 si è rivelato un anno estremamente intenso per le farmacie cittadine che sono state sempre in prima linea nella lotta alla pandemia. Punto di riferimento fondamentale per gli utenti e pronte ad ampliare, quando vi è stata la necessità, il ventaglio di prestazioni erogate. Tamponi, vaccini e tanta disponibilità, sia in contatto diretto o a distanza con chi aveva urgente bisogno di informazioni e notizie in merito al Covid-19. 
 
Ecco alcuni consigli che arrivano dai farmacisti della cittadina della Costa Viola.
 
I vaccinati e i non vaccinati possono contrarre il virus, ma la probabilità di un vaccinato di contagiare altre persone, si riduce circa del 70% a quello di un non vaccinato perché la sua carica virale è molto inferiore. Inoltre, in caso di infezione da Covid, i vaccinati sviluppano forme lievi di malattia tranne rari casi: condizioni precarie di salute, patologie pregresse, compromissione del sistema immunitario. Al contrario i non vaccinati possono sviluppare la malattia in forma grave, pericolosa e talvolta mortale. In ogni caso resta obbligatorio l' uso della mascherina soprattutto nei LUOGHI CHIUSI, il distanziamento fisico e l' igiene delle mani in quanto restano, ancora, le misure fondamentali per ridurre la circolazione del virus.
Per quanto riguarda i tamponi rapidi antigenici per la rilevazione di SARS Covid 19, non è strano che diano esito negativo (FALSI NEGATIVI) anche in seguito a contatti con persone positive o in seguito alla comparsa di sintomi. Di solito, infatti, l' antigene virale nei soggetti SINTOMATICI, viene rilevato 1/2 giorni dopo la comparsa delle manifestazioni di infezione da Covid (raffreddore, decimi di febbre, tosse, mal di testa). Nel caso di persone ASINTOMATICHE, entrate in contatto con un soggetto positivo, il picco della carica virale, si manifesta nei primi 5/6 giorni quindi è bene attendere questo tempo in isolamento preventivo prima di eseguire il test e per un esito attendibile dello stesso. La prudenza, il senso di responsabilità e il rispetto delle regole, costituiscono ancora l' arma contro questo nemico invisibile.