Domenica, 21 Luglio 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Bacco - DefPesca Turismo - Venere - Costa Viola 

BAGNARA CALABRA Autonomia differenziata, nota stampa del Partito Democratico

  • Categoria: Politica
Pd Bagnara CalabraPd Bagnara Calabra"Il circolo cittadino del Partito Democratico di Bagnara Calabra ritiene opportuno intervenire in merito al tema cruciale dell'Autonomia Differenziata, ritenendo urgente e improrogabile la massima sensibilizzazione della nostra gente. 
La legge Calderoli sull'autonomia differenziata è stata giustamente definita Legge spacca Italia perché aumenterà in modo doloroso e irrimediabile il divario già esistente tra Nord e Sud. I famosi patrioti, spaccheranno la patria, lasciando il meridione abbandonato a sé stesso.  Figlia di un accordo politico tra LEGA, FDI e FI, l’autonomia differenziata è l'oggetto di scambio con il Premierato e la riforma della Giustizia.  In tutto questo i parlamentari calabresi di Forza Italia hanno fatto la parte in commedia, certi che la legge sarebbe passata anche senza i loro voti. Mentre il Presidente Occhiuto, a parole, si dichiara contrario, ma non ci sembra faccia nulla per arginarla. 
Nel frattempo, quest’oggi, il segretario della CGIL Maurizio Landini, accompagnato dai leader dei partiti di opposizione e dai rappresentanti di altre sigle sindacali e associative, ha depositato alla Cassazione il quesito referendario abrogativo della legge in questione. Il circolo del Partito Democratico di Bagnara sarà in prima linea nella costituzione del comitato referendario, nella raccolta delle firme e successivamente nella campagna per dire con tutta la nostra forza NO all’autonomia differenziata. Dobbiamo coinvolgere in modo trasversale tutta la popolazione di Bagnara, spiegando come tutto il meridione verrà pesantemente penalizzato da questa legge sciagurata, come le risorse già scarse per garantire i servizi essenziali alla popolazione, verranno ulteriormente ridotte. Insomma, ci batteremo per fare capire alla nostra gente, che tramite questo referendum Bagnara e il meridione si giocano il proprio futuro e quello delle generazioni che verranno."