Martedi', 26 Ottobre 2021
 
    Instagram         
 
Bacco - Banner
 

"FDI merita rispetto. Nessuno si permetta a proferire parola per conto del partito senza averne titolo"

  • Categoria: Politica

Denis NesciDenis NesciComunicato Commissario provinciale Reggio Calabria FDI Denis Nesci

“In merito ad un comunicato diffuso ad organi di stampa a firma di Leonardo, Marra, Schiavone, Serrano’, Tripodi, Natoli e Taverniti, si comunica che sono state attribuite le firme di Daniela Natoli, Giuseppe Serrano’, Antonella Tipodi e Giampiero Taverniti, i quali, avendo letto la nota, mi hanno riferito che hanno preso nettamente le distanze da quanto scritto, poiché non erano a conoscenza e non condividevano la nota riguardante l’analisi del dato delle elezioni regionali celebrate appena una settimana fa. È utile sottolineare e ribadire inoltre, che si tratta di considerazioni del tutto personali e nulla hanno a che fare con le posizioni ufficiali del partito. Nessuno dei rimanenti sottoscrittori, cioè Leonardo, Marra e Schiavone, infatti, sono tesserati di Fratelli d’Italia, e pertanto, autorizzati a parlare a titolo o per conto di una componente partitica, circolo o coordinamento che sia.

E per onor di cronaca è necessario specificare che il circolo del sig. Leonardo è decaduto già da più di un anno perché non aveva il numero minimo di tessere. E il sig. Marra ha manifestato già a giugno la volontà di non partecipare più alla vita politica e partitica di Fdi.

Le mie precisazioni sono dovute perché non diventi fastidiosa abitudine quella - esercitata da parte di ex militanti - di firmare lettere e note come questa della fantomatica analisi del voto, a nome di soggetti che non hanno mai dato il loro assenso o disponibilità alla sottoscrizione, con l’aggravante di falsificarne le firme, evidentemente cosa già accaduta qualche settimana addietro, quando, i sig.ri Leonardo e Marra hanno recapitato al partito, una lettera nella quale era stata apposta la firma di un altro dirigente (regolarmente iscritto a FDI) che invece non aveva dato la disponibilità a sottoscriverla.

L’analisi del dato - in sede regionale come è ovvio che fosse - è stata formalmente e puntualmente coordinata dall’On. Wanda Ferro nella giornata di ieri, a Catanzaro.

Dunque, rischia di risultare fuorviante, dar spazio e risalto a prese di posizioni che, diramate a titolo evidentemente personale, sono espressione effimere di elucubrazioni fini a se stesse e lontane dall’oggettività e dalla liceità”.