Martedi', 26 Ottobre 2021
 
    Instagram         
 
Bacco - Banner
 

A Villa San Giovanni inclusione sociale e attenzione verso i più fragili

  • Categoria: Politica

CENTRO ESTIVO ITINERANTE - VILLA SAN GIOVANNICENTRO ESTIVO ITINERANTE - VILLA SAN GIOVANNIConclusa a Villa San Giovanni l’attività del Centro estivo anziani itinerante, a supporto del centro estivo ordinario. Un servizio, quello del centro estivo ordinario, attivato dal 10 agosto al 9 settembre, ideato e offerto dall’Assessorato alle Politiche Sociali,guidato dalla Sindaca f.f. Maria Grazia Richichi, con l’obiettivo di offrire un supporto concreto agli anziani over 65.

Un’idea partita dall’assessorato alle politiche sociali, per dare risposte alle persone che vivono situazioni di disagio o momenti di solitudine, amplificati dalla situazione pandemica. Grazie al centro estivo ordinario, i partecipanti hanno potuto cimentarsi in attività sportive come il gioco delle bocce, partecipare a corsi di ballo sociale, assistere al teatro dei burattini, leggere i quotidiani di informazione in compagnia, confrontarsi con altre persone, raccontare le proprie storie a persone dedicate all’ascolto.

Un servizio, diventato itinerante per permettere alle persone anziane di svolgere attività fuori dalla routine quotidiana e che ha permesso loro di visitare ad esempio il Museo Marinaro, trascorrere un pomeriggio al mare, cambiare aria.

“Dopo la "biblioteca itinerante", abbiamo accolto le richieste dei cittadini e offerto il servizio itinerante che ha toccato tre punti nevralgici del comune di Villa San Giovanni: il 9 settembre il servizio itinerante si è svolto a Piale, il 14 settembre a Cannitello e il 23 settembre nel quartiere di Porticello. Un’iniziativa sperimentale di grande successo, vista la partecipazione attiva e numerosa dei soggetti più fragili.È stato un momento di inclusione e aggregazione sociale, sempre nel rispetto delle misure anti-covid” ha dichiarato la sindaca f.f. Maria Grazia Richichi.

Ma le risposte agli anziani, e in generale ai soggetti fragili, sono state molteplici.

“Di fondamentale importanza è stato ed esempio il taxi sociale- ha continuato la sindaca Richichi -perché ha permesso alle persone di muoversi in modo agevole e in sicurezza, di essere aiutate nel disbrigo di commissioni per molti semplici, ma per alcune persone difficili. Un servizio che è stato molto utilizzato nel periodo estivo, per recarsi ad esempio al cimitero o per effettuare visite mediche”.

Il taxi sociale viene, inoltre, utilizzato anche per il trasporto presso il centro vaccinale, che continua ad essere aperto il sabato mattina e permette alla popolazione non ancora vaccinata di procedere con la vaccinazione, unico strumento che abbiamo a disposizione per sconfiggere la pandemia, in aggiunta al rispetto delle normative Anti-Covid.

“Tra le attività svolte a supporto delle persone più fragili, ricordo anche il servizio di distribuzione dei farmaci a domicilio e della spesa, grazie al lavoro straordinario dei volontari della Protezione Civile della Croce Rossa Vallata del Gallico, cui va un ringraziamento particolare.Stesso discorso vale per i volontari delle associazioni e l’equipe educativa dell'ambito 14, gli assistenti sociali, il cui lavoro è stato impeccabile e ha garantito un supporto fondamentale al segretariato sociale. Tutte attività, quelle elencate, che attestano quanto Villa San Giovanni si dimostri ancora una volta come città altamente solidale” ha concluso la Richichi.