Lunedi', 20 Settembre 2021
 
    Instagram         
 
New Media -
 

CD VIlla: "Da PD attacchi strumentali, propagandistici ed elettorali. Negli ultimi trent'anni bilanci approvati anche dai democratici"

  • Categoria: Politica
centrodestra villacentrodestra villaNon abbiamo voluto, finora, far entrare nella campagna elettorale la speculazione di basso livello ed il rancoroso attacco all'avversario. Purtroppo, tanto il partito democratico, quanto la candidata villese imposta da Reggio, ci spingono a fare qualche precisazione.
Anzitutto dobbiamo confermare che la problematica di bilancio attiene all'applicazione della sentenza della Corte costituzionale come abbiamo già avuto modo di chiarire attraverso la nota stampa dell'Assessore Giustra e che sarà diffusamente chiarita nella de opportuna del Consiglio comunale. Inoltre e dobbiamo ripeterlo per l'ennesima volta i consiglieri comunali non hanno bisogno di fare accesso agli atti, come tutti i cittadini, ma possono accedere a tutti gli uffici e prendere visione degli atti ed estrarre copia di tutto, senza alcuna istanza. Studiate, studiate, altrimenti perché vi proponete ad alternativa amministrativa oppure la richiesta di accesso agli atti presagisce la volontà del PD villese di sciogliersi o la consapevolezza di non rientrare in consiglio? Insomma, i democratici si preparerebbero all'accesso civico anziché a quello istituzionale! Il PD ha prodotto, approvato, preso visione e studiato i bilanci degli ultimi trent'anni ed oggi ne chiede copia! Finora quindi hanno riscaldato i banchi! In particolare i bilanci di questa consiliatura sono stati approvati e la minoranza ha avuto la possibilità di visionarli ed approfondirli. Ancora, gli attacchi, violenti e carichi di odio, di chi, prima, si è voluta autoproclamare paladina della legalità senza alcun merito e, poi, si è sottratta al preventivo controllo della commissione antimafia, vanno restituiti alla mittente con la stessa foga. Come fa a proporsi alla guida della Regione chi non vuole far sapere se è e per quali reati è indagato, rinviato a giudizio o condannato? Come fa a difendere la legalità chi non rispetta neanche le regole per l'affissione dei manifesti elettorali, tappezzando fuori dagli spazi elettorali riservati al proprio partito? Si tratta di presupposti di c.d. agibilità politica, sui quale il partito democratico ha crocefisso Berlusconi.
Ma lo sappiamo, è la solita logica del predicare bene e razzolare male! Il centrodestra è vivo, vitale e plurale, ha tante voci e stravincerà le prossime elezioni regionali dalla posizione di forza di chi si presenta senza ombre agli elettori rispetto a chi forse ha nascosto, dietro un presunto codice etico, situazioni poco chiare ed inchieste che, se rese palesi, getterebbero ombre sinistre sulla compagine progressista. Anche a Villa il centrodestra continua, nonostante le difficoltà, ad essere unita fronte di più anime di centrosinistra che si combattono fra loro e di un movimento cinquestelle polverizzato da guerre intestine.
 
La maggioranza di centrodestra