Martedi', 13 Aprile 2021
 
    Instagram         
 
New Media - Natale
 

BAGNARA CALABRA Lavori pubblici ai fini sociali, Randazzo, Dominici e Maiorana: "si continua con metodi approssimativi e arrangiati"

  • Categoria: Politica

Randazzo - Maiorana - DominiciRandazzo - Maiorana - DominiciIl DPCM del 17 luglio 2020 indica quali sono le attività che possono essere finanziate attraverso un contributo conferito a Bagnara: manutenzioni straordinarie, su scuole, strutture e residenze sanitarie, edilizia sociale, beni culturali, impianti sportivi, arredo urbano, verde pubblico, e altri ambiti della vita sociale.

La giunta con delibera del 28.01.2021 ha dato indirizzo agli uffici individuando come prioritarie le seguenti manutenzioni.
a) - Lavori di adeguamento ai fini sociali della Piazza Amendola nel Centro urbano per 45mila euro nell'anno 2020.
b) - Lavori di adeguamento ai fini sociali della Piazza Melarosa nel Rione Marinella per 45mila euro nell'anno 2021
c) - Lavori di adeguamento ai fini Sociali della Piazza M. S.S. Annunziata nella Frazione Pellegrina per 45mila euro nell'anno 2022.

45mila euro per piazza in manutenzione straordinaria. Una spesa compresa tra i 100 e 130 euro mq. Si tratta di interventi su infrastrutture sociali prioritarie? Priorità come gli interventi su cui si spendono parte dei 2,3 milioni di euro in manutenzione ordinaria o straordinaria in aree a pericolosità costiera idraulica e di frana. Interventi che certamente non determineranno nessuna riduzione della pericolosità.  Si continua in un metodo approssimato, arrangiato in cui si fa quello che si sa fare ma non è detto che è quello che serve a questo territorio. 

Si interviene su piazza Melarosa su cui si è già investito nel 2014 mentre sarebbe stato più logico investire su un'infrastruttura sociale come il Piazzale Musella, provvista di un'isola ecologica mal funzionante e caratterizzata da massi riempiti da rifiuti (lato mare), sedute rimaste rustiche (in cemento), con buche per aiuole ed un asfalto lurido e putrido a causa dei rifiuti che spesso rimangono a terra per decine di giorni. Ma perché non pensare anche al Belvedere con i suoi ruderi, i bastioni dentro un'area storica ed archeologica con una ricca vegetazione a macchia mediterranea, attraversato da percorsi che permettono il collegamento in pochi minuti tra Porelli e Marinella ed il Centro? E infine perché non intervenire su una piazza come quella della frazione di Solano Inferiore mai riqualificata dalla sua costruzione? Piazza che ad oggi versa in un totale stato di abbandono. Le aiuole mai curate, gli alberi mai potati. Le poche panchine esistenti inadeguate e rese pericolose dal trascorrere del tempo e dalla mancata manutenzione. Della piccola frazione pre-aspromontana questa piazza rappresenta l'unico ritrovo di bambini e ragazzi che null'altro hanno a disposizione , né un campetto né un parco giochi per i più piccoli. L'unico ritrovo estivo per gli anziani che ormai viste le condizioni fatiscenti la frequentano con sempre minor frequenza. Ai fini sociali quale altro lavoro di adeguamento e riqualificazione sarebbe stato più opportuno e appropriato se non il ripristino di questo luogo come anche un intervento sul piazzale che ospita la storica fontana Ruffo? Sulla frazione di Solano si palesa giornalmente una delle più gravi azioni di indifferenza e noncuranza di questa amministrazione.

Lo spazzamento meccanico delle strade che ha interessato oltre alle principali vie del centro, anche le frazioni di Ceramida e Pellegrina non è stato mai programmato invece per Solano. Nessun lavoro di ripristino della sala mortuaria del cimitero di Solano completamente inagibile per infiltrazioni piovane è stato ancora attuato. Nessun intervento capace di risolvere il problema della carenza idrica in un territorio ricco di acqua. Sostituiti i serbatoi e parte della condotta principale, si è deciso di completare la sanatoria di un pozzo non potabile che non riesce a soddisfare le esigenze invernali (minime) dei cittadini bagnaresi di Solano. Un'amministrazione comunale dovrebbe avere a cuore il bene e gli interessi dell'intero territorio comunale.

Al Sindaco, alla Giunta, a chi detiene la delega alle Frazioni rammentiamo che al bivio di Porelli esiste una strada sulla destra che porta in un paesino distante solo pochi chilometri che in quattro anni non ha mai ricevuto la visita del suo primo Cittadino.

I consiglieri comunali
Francesco Maiorana
Rocco Dominici
Angela Randazzo