Venerdi', 30 Ottobre 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

SCILLA Ciccone, come previsto, torna da Sindaco a Palazzo San Rocco

  • Categoria: Politica

La Proclamazione di Pasquale CicconeLa Proclamazione di Pasquale CicconeLa riconferma di Pasquale Ciccone a sindaco non è stata una sorpresa: la rielezione a palazzo San Rocco dell’ex primo cittadino decaduto dopo lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazione della criminalità organizzata è suggellata dalla scontata vittoria contro il candidato Ilario Ammendolia che ha deciso di scendere in campo con una lista formata da candidati non di Scilla.

Ampio il consenso ottenuto da Ciccone con la lista “Scilla Riparte" in questa facile e non competitiva tornata elettorale, dove si sono recati alle urne oltre il 54% degli aventi diritto al voto. Tra le conferme e le new entry siederanno tra gli scranni di palazzo San Rocco: Annamaria Bellantoni, Maria Salvaguardia, Giuseppe Vita, Nicoletta Arena, Domenico Scarano, Monica Follino, Girolamo Paladino e Mario Patafio. Restano fuori Francesco Catalano il primo dei non eletti, Rocco Meliambro, Fortunato Ceravolo, e Filippo Cotroneo. Bellantoni, Salvaguardia, Vita e Scarano probabilmente faranno parte della Giunta comunale. Non è dato sapere il criterio che verrà adottato dal sindaco Ciccone in merito alla scelta del vice sindaco. Le prime elette tra i candidati consiglieri sono state due donne, Annamaria Bellantoni di Melia di Scilla alla sua prima esperienza politica con 549 preferenze e l’ex assessore Maria Salvaguardia con 536 preferenze. Ieri pomeriggio Pasquale Ciccone è stato proclamato sindaco nella sezione 1 della scuola media “G. Minasi”<< Il mio primo pensiero- ha dichiarato il primo cittadino- va al mio avversario Ammendolia che ha fatto la battaglia politica durante la campagna elettorale. Il secondo pensiero va a chi non è stato eletto e verrà coinvolto nel migliore dei modi. Mi rivolgo anche a tutti coloro i quali mi hanno sostenuto. Chiedo un loro contributo su ciò che andremo a fare. Sarà un percorso difficile e speriamo lungo>>.   La lista Diritti Democrazia Libertà per Scilla racimola solo un totale di 30 preferenze. Antonio Iiriti e Antonio Santarnecchi e Rosalia Melchionna , rispettivamente i primi due con otto preferenze e l’altra con sette siederanno tra i banchi dell’opposizione assieme ad Ilario Ammendolia, che dopo la sconfitta ha cosi commentato<< Nella nostra lista, presentata con finalità di testimonianza e di servizio , non c’erano candidati di Scilla e questo è stato un fortissimo limite sul quale bisognerà fare una attenta ed autocritica riflessione. Ogni voto sul mio nome lo considero una conquista e un segnale di incoraggiamento a proseguire. Ho vissuto questa esperienza con estrema dignità, pur mettendo in conto possibili errori>>.

Tina Ferrera