Sabato, 26 Settembre 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

BAGNARA CALABRA Lo strano silenzio della maggioranza (e anche dell’opposizione) sul passo indietro di Concetta Zoccali

  • Categoria: Politica

Concetta ZoccaliConcetta ZoccaliSi è dimessa lo scorso 16 maggio la delegata all’edilizia scolastica e allo sport del Comune di Bagnara Calabra Concetta Zoccali ed ancora nessuno ha sentito il dovere di fare un commento pubblico sulla vicenda. Ne la maggioranza, con in testa il sindaco Gregorio Frosina, e a dire il vero neanche l’opposizione.

Eppure sono state pesanti le motivazioni, espresse in una nota inviata al Sindaco, poste alla base della decisione di lasciare il gruppo. La Zoccali ha parlato di mancanza di ascolto, dialogo, pari dignità e condivisione delle scelte. Ma soprattutto sul non rispetto degli accordi presi, sulla parola data e non mantenuta, ha puntato il dito l’ex delegata all’edilizia scolastica, riferito probabilmente a promesse di posti in Giunta che poi non si sono concretizzate. Concetta Zoccali, tra l’altro, si è detta delusa poiché pensava di poter dare un contributo importante allo sviluppo del paese, ma una volta arrivata a Palazzo San Nicola si è resa conto che le priorità erano altre.

A dire il vero l’unico commento è arrivato da Silvana Ruggiero ai microfoni di CostaViolaNews.it, ma evidentemente l’uscita dalla maggioranza di un consigliere comunale non ha suscitato interesse alcuno negli altri componenti della Giunta e nello stesso Sindaco. Che poi il silenzio della maggioranza rispetto ad alcune prese di posizione dei consiglieri comunali e degli assessori è spesso elevato a sistema, lo dimostra il fatto che quasi nulli, o in alcuni casi inesistenti, sono stati i commenti su vicende simili accadute all’interno della maggioranza. Anche l’opposizione ha latitato, e forse complice il Covid-19, non ha ritenuto il passo indietro della Zoccali utile a chiedere al Sindaco, e magari alla dimissionaria, ulteriori spiegazioni su quanto sta accadendo nel gruppo di maggioranza.

In attesa del Consiglio Comunale e in vista di nuovi sviluppi, al cronista non resta che registrare piccoli movimenti, a volte impercettibili, ma che danno il senso di una barca che continua a navigare a vista. Probabilmente servirebbe una scatto di reni, una mossa, magari una finta, ma a Palazzo San Nicola tutto tace, e se proprio qualcosa si deve fare, lo si fa in silenzio.

Car Trip