Sabato, 30 Maggio 2020
 
  
  
  
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

"Rinascita per Bagnara" non dimentica la mozione, approvata in consiglio comunale, contro la riapertura della discarica di Melicuccà

  • Categoria: Politica
la zingarala zingaraBAGNARA CALABRA - Il gruppo consiliare "Rinascita per Bagnara" lo scorso gennaio ha presentato una mozione in consiglio comunale contro la riapertura della discarica in contrada "La Zingara". La proposta, dopo un acceso dibattito, è stata votata all'unanimità con l'aggiunta di un documento ad integrazione della mozione che prevedeva la richiesta della bonifica dell'area in questione e di tutte le aree contigue, e un preventivo incontro con i vertici della Città Metropolitana prima di un eventuale apertura del sito.
L'emergenza adesso, ha imposto il conferimento dei rifiuti proprio nella discarica di Melicuccà. "Decenni e decenni sono stati vissuti con interventi in deroga - spiega Adone Pistolesi, capogruppo di Rinascita per Bagnara - ed in pre-emergenza  frutto di incapacità o di responsabilità colposamente condivise. La discarica è nel Parco dell'Aspromonte a ridosso del territorio bagnarese, prospicente numerose attività commerciali, abitazioni private, pregiatissime colture e terreni dediti alla pastorizia. Di nulla si discute, si analizza, si concerta, si decide - aggiunge Pistolesi - nè con i rapprentanti politici locali, nè con le comunità ed i territori. Chiediamo che vengano riconosciuti e sottoscritti con il Comune di Bagnara il controllo e la supervisione sul regolare utilizzo e funzionamento del sito, e che sia garantita  - conclude Pistolesi - la presenza delle forze dell'ordine, a presidio e per la sicurezza del territorio".
 
Tina Ferrera