Mercoledi', 14 Aprile 2021
 
    Instagram         
 
New Media - Natale
 

"Bagnara Aperta" su canone idrico 2017: "prescrizione secondaria, è l'atto che è illeggittimo. Come sancito dal Giudice di Pace"

  • Categoria: Politica

Bagnara ApertaBagnara ApertaBAGNARA CALABRA - Il gruppo Bagnara Aperta a seguito delle prime sentenze relative al canone idrico del 2017” intende informare la cittadinanza sullesito delliniziativa intrapresa.

In merito al ricorso presentato, che contestava sia la prescrizione che lillegittimità del calcolo forfettario, il Giudice ha accolto nel merito il ricorso e di fatto ha confermato ciò che da mesi sostenevamo, come da dispositivo notificato al nostro rappresentante legale che si è occupato di questa vicenda.

La richiesta da parte dellAmministrazione Comunale ai cittadini di pagare il canone idrico è stata dichiarata illegittima dal Giudice in quanto il calcolo forfettario è contrario ai regolamenti vigenti e doveva essere fatturato trimestralmente previa lettura contatore. Ne consegue che alla base della richiesta di pagamento del canone, da parte dellAmministrazione Comunale, vi è un difetto di esigibilità delle quote in quanto il Giudice ha ritenuto lingiunzione illegittima, infatti così recita la sentenza:

accoglie la domanda e, per l'effetto, dichiara la nullità ed illegittimità del l'ingiunzione di pagamento n. provv. 122816 de! 19.12.2020 codice utenza omissis, relativamente al servizio idrico integrato anno 2017 e contestuale intimazione ad adempiere, emesso dall'Ufficio Tributi del Comune di Bagnara Calabra, per l'omesso o il parziale pagamento della fattura n. omissis del 24.09.2020 dell'importo di €////, notificatagli in data 07.01.2021, per le causali di cui in motivazione;

- condanna il Comune di Bagnara Calabra, in persona del legale rappresentante pro tempore, contumace, al pagamento delle spese processuali, liquidate nella misura di complessivi € ////, di cui € //// per spese ed € //// per compensi professionali (con esclusione della fase istruttoria che non si e svolta), oltre rimborso spese generali, Iva e Cpa, come per legge; con distrazione ai sensi dell'art.93 cpc in favore dell'avv.to dichiaratosi ex art. 93 c.p.c. .

Risulta conseguenziale che la richiesta di prescrizione è secondaria, poiché, a prescindere dalla sua legittimità, non può intervenire sullatto illegittimo di ingiunzione di pagamento emanato dalla Amministrazione Comunale.

Prima di procedere a questo atto estremo abbiamo cercato in tutti i modi di dialogare con lAmministrazione Comunale per individuare una soluzione che permettesse di non danneggiare i cittadini e anche le finanze del Comune. La risposta, arrogante, è stata sempre la stessa, che eravamo degli incompetenti”, ci auguriamo a questo punto che lo stesso non venga detto del Giudice che ha emesso la sentenza. Lumiltà aiuta sempre a crescere.

Sempre disponibili ad un confronto aperto e sereno il gruppo Bagnara Aperta”.