Sabato, 27 Novembre 2021
 
    Instagram         
 
A Natale compra Locale
 
Sostieni il tuo giornale -
Peterland 1 

Daniele Caratozzolo eletto segretario generale del SUL provinciale

  • Categoria: Sociale

Daniele Caratozzolo - Sindacato SulDaniele Caratozzolo - Sindacato SulLa riunione degli organismi del SUL che si svolta ieri ha deciso di eleggere alla responsabilità di segretario generale del SUL provinciale il proprio dirigente Daniele Caratozzolo.

La proposta è stata avanzata di concerto dal segretario nazionale Antonio Pronestì e dal segretario regionale Aldo Libri che hanno tracciato una breve disamina dello stato dell’organizzazione e delle vertenze in corso al momento.

Si è espressa la soddisfazione per una scelta compiuta all’interno di un gruppo dirigente capace ed articolato, che testimonia della crescita sindacale del SUL e della capacità del sindacato di essere protagonista di importanti battaglie che lo portano ad attrarre nuovi iscritti e nuovi quadri dirigenti.

Daniele Caratozzolo, assieme al gruppo dirigente dei portuali aderenti al SUL, si è affermato come un quadro capace e responsabile, e con grande predisposizione unitaria. Anche suo è il merito se la piattaforma per il rinnovo del contratto integrativo aziendale di MCT è condivisa da tutte le sigle sindacali maggiormente rappresentative al Porto di Gioia Tauro. Così come è merito di quel gruppo dirigente se l’interlocuzione con l’Azienda ha come punto focale i diritti dei lavoratori, a cominciare da quello alla sicurezza sul lavoro.

Il Segretario Nazionale Antonio Pronestì ha annunciato la volontà di tenere il congresso nella primavera del prossimo anno, compatibilmente con l’andamento della pandemia in corso. Sarà quella l’occasione per rinnovare e rafforzare ulteriormente i gruppi dirigenti del SUL ad ogni livello politico-organizzativo. Per l’intanto è stabilito che gli organismi in funzione rimangano fino al congresso e che le nuove personalità che si affacciano all’attività sindacale del SUL potranno avere responsabilità nei comparti di settore, come già avvenuto qualche mese addietro con l’istituzione del comparto ambiente.

Il SUL ha ribadito che la propria linea non cambia e che al centro dell’attività sindacale rimangono i diritti dei lavoratori, le speranze dei disoccupati, i servizi alla cittadinanza residente. Perciò si ribadisce che, sulla base di questi principi per noi non contrattabili, il SUL vuole essere una organizzazione unitaria e disponibile a percorsi comuni con altre associazioni sindacali con le quali si possano realizzare le battaglie sui principi essenziali del SUL.