Sabato, 6 Giugno 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

BAGNARA CALABRA Niente telefoni nelle scuole, insegnante chiede aiuto ad Associazioni e genitori

TelefTelefFacciamo nostro l'invito di un insegnante del Comprensivo "U. Foscolo" di Bagnara Calabra e, in attesa di poter dare il nostro contributo,  divulghiamo il suo invito-appello. (CostaViolaNews.it)
"Mi rivolgo a tutti i genitori degli alunni frequentanti l'Istituto Comprensivo Foscolo e alle Associazioni presenti sul nostro territorio.
I nostri plessi scolastici sono privi di linee telefoniche. In genere, nei plessi, i telefoni servono per comunicare con le famiglie nei casi in cui i bambini abbiano la necessità di essere prelevati perché stanno male o per altre serie situazioni di emergenza. È superfluo ricordare che spetta all'Ente Locale provvedere a ciò, ma sappiamo tutti che il nostro Comune non ha adeguate risorse economiche per poter garantire questo servizio.
A titolo personale ho garantito il traffico telefonico per un mese nelle sedi Fondacaro, Pellegrina, Via XXIV Maggio e provvederò anche per un altro mese a quello dei nuovi locali che verranno consegnati a breve.
Riflettendo sui numeri della popolazione scolastica, credo che basterebbero 20 centesimi al mese donati da ogni famiglia per garantire il servizio in tutti i plessi. La richiesta è rivolta anche alle numerose Associazioni che operano sul nostro territorio.
É solo una proposta, nulla si pretende.
Ogni tanto, la beneficenza e la solidarietà rivolgiamole a noi stessi. Qui, nel nostro paese, per noi, per i nostri figli.
Grazie per l'attenzione