Mercoledi', 3 Marzo 2021
 
    Instagram         
 
New Media - Natale
 

"Famiglia Ventura": Vincenzo Ventura nuovo presidente dell'Associazione

Logo Famiglia VenturaLogo Famiglia VenturaL’Assemblea dei Soci dello scorso giovedì ha eletto il nuovo direttivo dell’associazione “Famiglia Ventura”, di cui Vincenzo Ventura è il nuovo presidente, subentrato a Francesco Ventura, il quale, giunto al suo secondo mandato consecutivo, dopo dieci anni esce dal Consiglio Direttivo.

«L’Assemblea di  oltre all’elezione del Consiglio Direttivo ha poi approvato il nuovo Statuto che traghetterà l’Associazione nella sua trasformazione in Fondazione – espone il neo presidente Vincenzo Ventura – Si conferma l’impegno in favore della lettura e per la promozione dell’arte, mentre è stato istituzionalizzato tra le iniziative del sodalizio il Convegno dedicato al professore Franco Mosino, giunto quest’anno alla sua sesta edizione e di cui saranno pubblicati gli atti relativi ai cinque già svolti. L’obiettivo è di dare all’operato sociale continuità nell’innovazione».

La principale iniziativa di quest’anno sarà la mostra per celebrare il decennale dell’Associazione. Già annunciata lo scorso novembre, all’evento hanno già confermato la loro adesione numerosi artisti ed artigiani che nel tempo hanno collaborato con la “Famiglia Ventura”, tra cui Fortunato Violi, Rossana Corsaro, Francesco Cento, Donatella Mannuzza, Nicola Tripodi, Chiara Scolastica Mosciatti ed Alessandro Allegra.

«L’edizione 2021 del Convegno “Franco Mosino” si terrà a Roghudi in tributo al cinquantenario dell’alluvione che ne rese fantasma il borgo antico, si suddividerà in due parti, la prima affidata a dei relatori su invito e la seconda in base alle adesioni alla call diramata per la trattazione attinente alla sfera linguistica e culturale della grecità calabrese – spiega l’ex presidente Francesco Ventura – Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare il nuovo Direttivo per avermi affidato l’organizzazione del Convegno, sia per una questione di affetto per il legame avuto col professore Mosino e sia per la fiducia datami nell’affinare sempre più la qualità dell’iniziativa in onore del compianto filologo».