Mercoledi', 3 Marzo 2021
 
    Instagram         
 
New Media - Natale
 

Primo Premio al Concorso Aifo per l’allieva Paola Infantino. Al Rechichi altri sei si classificano per la Fase 2 delle Olimpiadi di Astronomia

Liceo RechichiLiceo RechichiPOLISTENA - Risultato di eccellenza per la studentessa Paola Infantino della 3A Linguistico, seguita dalla Professoressa di Religione Marcella Gambardella per il Primo Premio al X concorso AIFO, ispirato all'educazione alla cittadinanza globale.

La giovane ha vinto con l’opera letteraria “Amal, la libertà come diritto” che racconta il percorso di integrazione della giovane, non in Italia, paese in cui è cresciuta, ma in Siria, terra natìa in cui fa rientro per conoscere il padre.

«La formazione civica dei nostri studenti- afferma il Dirigente Scolastico, Francesca MariaMorabito, commentando il risultato della giovane- è uno dei pilastri del nostro impianto educativo. Il nostro intento è, infatti, quello di educare i giovani e accompagnarli nello sviluppo delle loro qualità umane, ancor prima che professionali».

Oltre a Paola, altri sei studenti hanno ottenuto un risultato di prestigio classificandosialle fase interregionale delle Olimpiadi di Astronomia.

Si tratta di Ginevra Fazzari (1A), Benedetta Ferraro e Angelo Scozzarra (2C) dell'indirizzo Linguistico e Celeste Chiaro (1C) e Sofia Lazzaro (2 C) per il corso di Scienze Umane.

I giovani, tra un totale di 192 di allievi del Liceo, sono stati i più veloci in una fetta molto ampia di meritevoli tra i rimanenti partecipanti della scuola.

«Sono soddisfattadi questa prima fase della competizione- commenta il Dirigente ScolasticoMorabito. Non ci sorprende perché il nostro istituto, nonostante le specificità dei quattro indirizzi linguistico, scienze umane, socio-economico e musicale, consente una preparazione a tutto campo degli studenti anche nelle discipline scientifiche».

I giovani sono stati seguiti dalle docenti Vanessa Cascio di matematica e fisica e Maria Stella Romeo di Scienze Naturali e non si sono certamente scoraggiati di fronte all'emergenza sanitaria da Covid- 19, frequentando in maniera assidua le lezioni in videoconferenza.

Adesso continueranno a seguire il percorso online grazie alla formazione offerta dell'Unical e degli esperti del Planetario Pythagoras.

«Ringrazio gli organizzatori- conclude Morabito- per aver offerto la possibilità di seguire i corsi anche agli studenti che non hanno superato la selezione. È un'occasione imperdibile, in un momento in cui la pandemia ci costringe a tenere gli studenti lontani dalle aule scolastiche, per continuare ad approfondire e studiare anche per mezzo di attività extracurriculari».