Lunedi', 21 Settembre 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

BAGNARA CALABRA Domenica 9 agosto la presentazione del libro "Eugenio Mollino. Progetti in Calabria (1910-1931)" di Francesca Valensise

MollinoMollinoDomenica 9 agosto alle 21.30 nella splendida cornice di Piazza del Carmine a Bagnara Calabra sarà presentato il libro "Eugenio Mollino. Progetti in Calabria (1910-1931)" di Francesca Valensise. Presentano il libro il giornalista e scrittore Domenico Nunnari; Marcello Sèstito, docente di Composizione Architettonica presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria; Marisa Cagliostro, Storica dell'Arte, già Docente di Storia dell'Architettura presso l'Universià Mediterranea di Reggio Calabria. 
Sarà presente l'autrice, Francesca Valensise, Architetto, Dottore di Ricerca in Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, ha svolto attività didattica e di ricerca presso la facoltà di Architettura dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria. Numerose le monografie e gli articoli pubblicati.
Ad organizzare l'evento l'Arciconfraternita del Carmine in collaborazione con l'Associazione Caravilla, la Cartolibreria Demaio, e l'Associazione "Uccio Lopresto". Media Partner CostaViolaNews.it.
 
Descrizione del Libro
Loc - MollinoLoc - MollinoL'esperienza professionale di Eugenio Mollino (1873-1953) attraverso l'inedito repertorio di progetti realizzati in provincia di Reggio Calabria dopo il terremoto del 1908. Protagonista di primo livello nella cultura politecnica torinese, dove si laurea in ingegneria nel 1896, alterna la progettazione di numerose opere di ingegneria civile e importanti realizzazioni di edilizia ospedaliera a raffinate progettazioni di edilizia privata; in un orientamento metodologico che si articola dagli esordi Art Nouveau al tardo Eclettismo fino ad alcune sperimentazioni di gusto Sezession in cui prevale comunque la sua esplicita attitudine funzionalista. A differenza del figlio Carlo (1905-1973) - notissimo esponente nel panorama dell'architettura del XX secolo - Eugenio Mollino, sarà più concentrato sull'aspetto razionale e funzionale della sua professione in una ricerca indirizzata ai problemi tecnico-impiantistici, più che alle problematiche dello stile architettonico ritenuto complementare nel complessivo ambito del suo lavoro. In questo senso la Calabria, periferia di un recente Stato unitario e in endemico ritardo con il proprio tempo, sarà lo scenario di una trasformazione fisica e sociale dettata dall'emergenza di due catastrofi sismiche accadute a poco più di un secolo di distanza. Un contesto non al passo coi tempi dove le numerose personalità professionali dell'epoca si misureranno nell'applicazione dei nuovi criteri antisismici che lo stesso Mollino impiegherà per le sue realizzazioni: testimonianze di innovazione tecnologica e rigorosa attenzione per la progettazione rilevabile negli elaborati preliminari, nei progetti e in quanto di costruito sopravvive tutt'oggi a degrado e improvvide trasformazioni. Presentazione di Alfredo Buccaro.