Sabato, 17 Agosto 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

La scuola secondaria Giuseppe Capua di Melicuccà all’insegna della didattica innovativa

PHOTO-Melicucca1PHOTO-Melicucca1Giovedì 16 maggio presso la Sala Consiliare del Comune di Melicuccà, ha avuto luogo la presentazione di due libri realizzati dagli alunni delle Classi I e II F della Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Capua di Melicuccà. I Due volumi s'intitolano: Favoleggiando, realizzato dalla Classe I F e I Diritti sono di tutti, realizzato dalle Classi I e II F.

All’evento sono intervenuti: Il Sindaco del Comune di Melicuccà, Emanuele Oliveri; il Professor Stefano Monterosso, in qualità di relatore; Il Parroco, Don Paolo Martino. Ha moderato i lavori il Professor Natale Todaro, docente della succitata Scuola, che, ha guidato gli alunni nella realizzazione delle opere. Nel suo intervento introduttivo, il Sindaco Oliveri, ha sottolineato come questa iniziativa sia stata particolarmente importante e significativa per l’intera comunità, in quanto, ancora una volta vince la qualità e non la quantità. Infatti, ha proseguito ancora il Sindaco, non sono importanti i numeri degli alunni per una scuola di qualità, ma, è importante l’apprendimento e la qualità dello stesso. I grandi numeri ha proseguito il Primo Cittadino, a volte non favoriscono una didattica di qualità in quanto il rapporto tra docenti e discenti non può essere gestito come lo può essere in una piccola realtà. Il Sindaco ha rivendicato con orgoglio come Melicuccà sia precursore anche in materia di educazione alla cittadinanza, avendo gli alunni realizzato il Libro “I diritti sono di tutti”, in quanto ha anticipato quanto il Parlamento Italiano ha approvato di recente riguardo all’inserimento nella scuola dell’Educazione alla cittadinanza come materia curriculare, poi lo stesso ha ringraziato il personale docente per il proficuo lavoro svolto con gli alunni.

PHOTO-Melicucca2PHOTO-Melicucca2Dopo l’intervento sopra citato, i lavori hanno proseguito entrando nel merito delle opere con l’intervento del Professor Stefano Monterosso, docente di Storia dell’arte presso L’Università degli Studi Federico II di Napoli. Il Prof. Monterosso, ha svolto un’esauriente e ricca relazione sui libri realizzati dagli alunni, mettendo in risalto come questa sia la strada per fornire ai discenti competenze che permettano loro di affrontare con serenità le sfide che li attendono durante il loro inserimento nella società del futuro. La scuola, ha proseguito il Prof., non è dunque una mera fucina nozionistica dove i discenti sono contenitori da riempire e dunque spettatori passivi, ma, bensì, un luogo dove gli alunni sono veri protagonisti attivi della vita scolastica. Il relatore, ha messo a confronto i Due volumi, sottolineando in uno le riflessioni sui diritti inalienabili dell’uomo e nell’altro la fantasia che ha portato i piccoli alunni alla composizione di favole dalla morale altamente significativa.

PHOTO-Melicucca3PHOTO-Melicucca3Dopo la relazione del Prof. Monterosso, ha fatto seguito l’intervento di Don Paolo Martino, il quale, complimentandosi con alunni e docenti, ha sottolineato come sia importante che una piccola scuola possa continuare a vivere, in quanto, senza l’istituzione scolastica un paese sarebbe morto. Il Prof. Natale Todaro che ha condotto gli alunni durante questo percorso, ha sottolineato come le attività di laboratorio, possano produrre questo tipo di elaborati e che è solo l’inizio di una lunga serie di simili iniziative. Al termine, Alcuni alunni hanno raccontato la loro esperienza, leggendo alcuni testi contenuti nei volumi. In conclusione, si può affermare che è stata una splendida giornata culturale che ha visto alunni e genitori entusiasti per quanto prodotto.

Red