Lunedi', 24 Giugno 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

BAGNARA CALABRA L'Associazione ERA sull'istituzione dell'Area Marina Protetta: "polemiche sterili e senza alcun fondamento"

- AMP - Costa Viola- AMP - Costa ViolaL'associazione ERA Ambiente e Territorio, è una delle tante realtà che supporta l'iniziativa promossa dal comitato per l'Area Marina Protetta della Costa Viola, considerato che finalità come la tutela dell'ambiente, delle culture e delle tradizioni locali, sono affini a quelle prefissate dal nostro programma statutario. 
Un progetto accolto con molto entusiasmo dai nostri associati, e da tante altre realtà provenienti dai diversi comuni costieri: ristoratori, albergatori, società turistiche, titolari di imprese che considarano l'AMP l'opportunità che potrebbe garantire visibilità internazionale. In questi anni la nostra associazione ha preferito operare senza tanti proclami, adottottando la politica del fare, non del dire, collaborando con le amministrazioni comunali e le realtà associative con i nostri medesimi scopi. Anticipiamo che tra poche settimane saremo piacevolmente nel Liceo di Bagnara Calabra assieme ad UNESCO Giovani, unico progetto regionale promosso dal MIUR, e con il supporto del Comune e dell'Istituto, cercheremo di far comprendere al meglio le potenzialità del nostro territorio terrazzato. Tante altre le iniziative programmate per il 2019, ma oggi non scriviamo per elencare i programmi dell'associazione, piuttosto vorremmo esprimere la nostra opinione riguardo le proteste di questi ultimi giorni, per decidere se opportuno o meno costituire Ente Pubblico, perché di ente si tratta, non di soli vincoli come qualcuno sostiene, a tal proposito, nei prossimi giorni verranno organizzati dal comitato per l'AMP, diversi convegni tematici per prospettare il modello di funzionamento a tutta la popolazione locale.
Anche se oggi sembra prematuro parlare di Area Marina Protetta senza possedere i requisiti ministeriali che si sta cercando di ottenere al più presto, nonostante ciò, non mancano gli articoli di giornale creati per dividere le fragili comunità, scrivono che l'AMP diventerà il problema per tante categorie venatorie, altri come noi, si identificano associazioni Ambiente, ma si dimostrano contro l'ambiente.. un nome che parla da solo. 
Forse un Parco potrebbe essere un motivo di interessamento legittimo dei cacciatori, ma un Area Marina Protetta (AMP) no di certo. Al contrario di quanto si sostiene, confermiamo che sono diverse le cooperative dei pescatori favorevoli all'iniziativa, consapevoli del fatto che l'AMP, è una grande risorsa che potrebbe garantire un alto grado di ripopolamento ittico ed un piano turistico strutturato. Si parla di confini, ma si sconfina in polemiche sterili e senza alcun fondamento. Purtroppo i tratti di mare ancora "sani" che meritano sicuramente migliori fortune, sono veramente esigui. Forse si dovrebbe optare per un altro nome, quando il mare diventa interesse delle comunità montane, è evidente che AMP della Costa Viola è un nome troppo importante per tutti.
 
Da Associazione ERA Ambiente e Territorio riceviamo e pubblichiamo