Sabato, 17 Novembre 2018
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
OMC 5
careri
Banner Cundari
 
Easy Travel

BAGNARA CALABRA Riparte l'attività didattica della Scuola Civica di Musica

Maestro Vincenzo PanuccioMaestro Vincenzo PanuccioA settembre come consuetudine riparte l'attività didattina nella scuola civica di musica della cittadina del basso Tirreno. Il direttore il maestro Vincenzo Panuccio ha fissato la data d'inizio delle lezioni al 13 settembre. Tutti gli aspiranti possono fare domanda di ammissione in questi giorni e concordare in segreteria gli orari delle lezioni.

“Come pochissimi sanno, dice il maestro Panuccio, la nostra realtà è fra le quattro scuole civiche che opera in Calabria e fra le pochissime in tutta Italia, una ricchezza per il territorio voluta da tutto il consiglio comunale 11 anni fa. Allora l'amministrazione comunale era guidata dal sindaco Santino Zappalà il quale appena ricevuto la proposta da parte dell'associzione musicale città di Bagnara ente proponente, ha immediatamente avviato l'iter burocrato e in due mesi è stata istituita la scuola. L'unica in Italia che esonera gli alunni a versare una retta mensile e che fornisce loro anche gli strumenti musicali per i primi mesi di formazione. I giovani che vengono nella nostra scuola ha aggiunto il direttore, non solo hanno una formazione garantita ma anche la possibilità di esprimersi a loro volta nelle formazioni orchestrali del paese e di altre presenti nella provincia che chiedono le loro prestazioni. Ma la cosa più importante è che i migliori vengono indirizzati verso un percorso professionale con una formazione adeguata ad affrontare gli studi di alta formazione nei conservatori. Fino ad oggi sono una ventina gli alunni che si sono diplomati e laureati e che stanno per farlo molti di loro insegnano nelle scuole altri suonano da professioni. Quest'anno due allievi della scuola entreranno in conservatorio mentre ad ottobre e, a febbraio del prossimo anno si diplomeranno altri due. Oltre ai nuemeri appena espressi, ha aggiunto il maestro Panuccio, la scuola vanta anche tanti concorsi vinti in Italia e all'estero dai nostri allievi e dall'orchestra>>.

La scuola anche se per il prossimo anno accademico, come negli anni passati, non farà pagare nessuna retta agli allievi, ciò non impedirà di attivare iniziative per mettere a disposizione della collettività le competenze musicali acquisite. Grazie all'impegno del direttore con la collaborazione di eccellenti insegnanti non mancheranno nei prossimi mesi le esibizioni degli alunni della scuola civica di musica.

Mariacarmela Fiorenza