Domenica, 21 Luglio 2024
 
    Instagram         
 
Logo Unieuro Bagnara Calabra
 
Bacco - DefPesca Turismo - Venere - Costa Viola 

Recuperate a Scilla due antiche scalinate

Scalinata del SerroScalinata del SerroDue scalinate del centro storico hanno riacquistato nuoo smalto grazie al restyling effettuato da un gruppo di volontari. L'associazione "Calabria Wild Wine" ha infatti reso noto di aver completato gli interventi sulla scalinata Giuseppe Garibaldi e sulla scalinata del Serro, situate nel centro storico della cittadina.
Le due aree verdi sono state adottate dai membri dell'associazione nel 2022: <<L'idea è nata dal desiderio di fare qualcosa di concreto per contrastare il degrado che purtroppo è presente in alcune zone del nostro territorio. Piuttosto che lasciarci ingabbiare dalle sterili lamentele o dall' "effetto spettatore", abbiamo preferito iniziare a fare qualcosa di concreto e di pragmatico per migliorare il luogo in cui viviamo. L'intento è di valorizzare e rinaturalizzare aree del nostro territorio abbandonate e dimenticate>>. 
Lungo le due scalinate sono state piantate delle specie arbustive e arboree tipiche della macchia mediterranea, selezionando solo piante e alberi basso apporto idrico e bassa manutenzione, per consentire all'ecosistema creato di evolversi autonomamente nel tempo. Nella scalinata "Giuseppe Garibaldi" sono stati messi a dimora circa venti esemplari tra alberi e arbusti. Sono presenti due olivi, di cui uno di 50 anni, un'agave, una bougainvillea, diverse piante di lavanda e fico d'india, una palma nana, un cipresso, una pianta di zibibbo, delle lantane e varie piante di rosmarino. Anche lungo la scalinata del Serro sono stati piantati degli alberi di ulivo, tra cui uno di Leucolea, il prezioso olivo bianco, diverse piante di rosmarino, il ginepro rosso, il mirto, il lentisco, i fichi d'india, l'alloro, una palma nana, la ginestra e il corbezzolo.
Nel corso della XIII giornata internazionale dell'Istituto nazionale di Urbanistica, svoltasi presso il Dipartimento di Architettura dell'Università Federico II di Napoli, l'intervento realizzato a Scilla dall'associazione "Calabria Wild Wine" è stato riportato come best practice nell'ambito del panel "Il capitale naturale: difesa, utilizzo, valorizzazione, gestione", il cui argomento riguarda la valorizzazione della biodiversità e delle risorse naturali e paesagistiche. (t.f.)