Sabato, 2 Luglio 2022
 
    Instagram         
 
liceo
 
Sostieni il tuo giornale -
LOGO UNIEURO 

La biodiversità per la sostenibilità. Al Liceo Guerrisi di Cittanova si celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità

Una delle fasi preparatorie in classeUna delle fasi preparatorie in classePer la Giornata Mondiale della Biodiversità è tutto pronto al liceo “M. Guerrisi” di Cittanova. Una ricorrenza internazionale, voluta dalle Nazioni Unite e giunta alla ventesima edizione con l’obiettivo di tutelare il grande patrimonio di biodiversità vegetale e animale anche rispetto alla lotta al cambiamento climatico e in sinergia con gli obiettivi di sviluppo sostenibile di Agenda 2030. Mercoledì 18 maggio presso il liceo scientifico è in programma l’evento “La biodiversità per la sostenibilità – Un albero per il futuro” che vede, tra i protagonisti, gli studenti del biennio insieme ad associazioni del territorio ed istituzioni del settore.

L’iniziativa, realizzata dalla scuola 8in collaborazione con l’associazione SAVE YOUR GLOBE contempla anche il progetto “Un albero per il futuro” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica e dai Carabinieri della Biodiversità i quali forniranno le piante per la realizzazione del grande giardino diffuso italiano della biodiversità: ogni pianta sarà munita di QR code e verrà monitorata nel tempo unitamente al calcolo della CO2 catturata. L’evento, a partire dalle ore 9,00, sarà moderato dal prof. Domenico Curinga e prevede i saluti della dirigente Clelia Bruzzì, dell’assessore comunale all’ambiente Girolamo Marchese, del responsabile tecnico della Città Metropolitana Giuseppe Mezzatesta, del presidente dell’ordine dei dottori agronomi e dottori forestali di Reggio Calabria Antonino Sgrò. Gli interventi di settore vedono come primo argomento proprio il progetto “Un albero per il futuro” di cui parlerà il Tenente Colonnello Giuseppe Micalizzi, Comandante del reparto Carabinieri Biodiversità di Reggio Calabria. A seguire l’agronomo Rosario Previtera dell’associazione Save Your Globe interverrà su “I valori della biodiversità e Agenda 2030”. “Uno scrigno di biodiversità: la villa comunale “Carlo Ruggiero” di Cittanova” sarà trattato dal prof. Carmelo Musarella del Dipartimento di Agraria dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria. La prof. Elisa Manzino e il dott. Fausto Pistoja di “Tiny forest Italia” approfondiranno il tema “Le tiny forest con il metodo Miyawaki: ecosistemi che educano alla sostenibilità”. “L’ulivo bianco del Krisma” sarà oggetto di argomento e verrà donato alla scuola da Nino Cannatà del Progetto ”Kepos, il giardino delle meraviglie”. Il dott. Francesco Manti dell’associazione “Emozione Natura” oltre a conversare su “Insetti e biodiversità: un alleanza per la vita” fornirà alcune anteprime sul ritrovamento in Aspromonte di alcuni insetti rari della famiglia dei Coleotteri dichiarati come Vulnerable (VU) nella IUCN Red List of Threatened Species. Le conclusioni sono affidate a Giancarlo Bellina del Kiwanis International – Distretto Italia San Marino che in Italia sta operando con un service nazionale sul Diritto all’ambiente e alla sostenibilità.

Al termine degli interventi vi sarà l’inaugurazione del Giardino della Biodiversità e della tiny forest con gli studenti. Contestualmente sarà possibile apprezzare la mostra entomologica “Un mondo di insetti” dell’associazione Emozione Natura e la mostra video-fotografica sulla Villa Comunale “Carlo Ruggiero” ad opera delle associazioni “Pro fondazione Carlo Ruggiero” e “Aspromedia”. “E’ importante coinvolgere i ragazzi sulle tematiche ambientali “ sostiene Rosario Previtera: “Presso il liceo abbiamo svolto per le classi del biennio uno specifico percorso preparatorio sulla biodiversità e sull’evento che celebra la Giornata mondiale della Biodiversità, approfondendo tra l’altro le 22 Actions che ci vengono richieste a livello internazionale per tutelare il patrimonio di biodiversità in ogni nazione”.

Grande soddisfazione per la dirigente Clelia Bruzzì: “Il nostro Istituto continua nel percorso dell’innovazione con i progetti a favore dell’ambiente e della transizione ecologica. Grazie alle piante del progetto “Un albero per il futuro” e alle piante offerte da Calabria Verde realizzeremo la prima Tiny Forest in Calabria con il metodo Miyawaki: un ecosistema in miniatura in linea con gli obiettivi della forestazione urbana che verrà curato e implementato negli anni dai nostri studenti. E’ importante che i giovani abbiano il giusto approccio con quanto sarà alla base della “green economy” di cui essi sono e saranno i protagonisti principali. La scuola deve formare i cosiddetti “green heroes” del futuro”.