Sabato, 27 Novembre 2021
 
    Instagram         
 
A Natale compra Locale
 
Sostieni il tuo giornale -
Peterland 1 

SCILLA Nuovo sit-in davanti alla Casa della Salute

nuovo sit-in a scillanuovo sit-in a scillaUn gruppo di cittadini è tornato a riunirsi davanti alla Casa della Salute per la riduzione del Punto di primo intervento. <<Allo stato attuale non vuole essere una protesta - hanno spiegato - ma solo un modo per tenere alta l'attenzione sull'argomento e per fare percepire alle istituzioni che noi ci siamo>>.
All'incontro era presente anche il sindaco Pasquale Ciccone che ha spiegato il suo impegno per la Casa della Salute: <<Il silenzio dell'amministrazione comunale in questi giorni non è stato un elemento di non interesse - ha detto il primo cittadino -. Dobbiamo fare i passi giusti, avevamo tentato di farlo nel 2016. La situzione è difficile. Insieme agli altri sindaci ci siamo riuniti alla presenza del Prefetto di Reggio Calabria e del commissario straordinario dell'Asp di Reggio Calabria, Gianluigi Scaffidi. Il nostro punto di primo intervento è fondamentale, abbiamo i dati per dimostrarlo. Spero che il presidente Occhiuto ci riceva>>.  Sulla questione è intervenuto il consigliere regionale Giuseppe Gelardi, che ha dato la sua disponibilità per far si che il sindaco Ciccone possa incontrare il Governatore: <<E' una questione annosa . ha spiegatio il consigliere della Lega - bisogna trovare un rimedio e riorganizzare tutto. Mi farò carico e vediamo di trovare un'intesa per incontrare il presidente Occhiuto. Bisogna pazientare>>. 
I partecipanti hanno sollecitato il ripristino del servizio H24 per non rischiare di morire in caso di malore, dato che il pronto soccorso del GOM di Reggio Calabria dista parecchi chilometri. 
Presenti alla manifestazione una delegazione di donne di Bagnara e testimoniare l'importanza del Punto di Primo Intervento per la cittadina della Costa Viola; Anna Imbesi in qualità di amministratore del gruppo "Insieme per la Calabria", una rappresentanza del gruppo "Futuro Donna" di Scilla che in passato si è impegnato contro la chiusura dello "Scillesi d'America". Gli organizzatori del sit-in davanti alla Casa della Salute fanno sapere che lunedì si riuniranno per manifestare in forma pacifica e chiedere ancora la ripresa del servizio H24: <<Aspettiamo fiduciosi le associazioni di Scilla, i commercianti, i nostri giovani, i concittadini di Melia, Solano Superiore, Favazzina e chiunque vuol fare parte di questa storia>>.
 
Tina Ferrera