Mercoledi', 20 Novembre 2019
 
  
  
  
 
FESTA DEL TORRONE 2019
 
D. Alighieri
 
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 
Banner Cundari
 
WGT Solution
 

PALMI Il Comune installa nelle aree costiere il nuovo sistema di allerta per allarme maremoto

maremotomaremotoIl Comune di Palmi, secondo quanto previsto dalla normativa in materia recentemente entrata in vigore, ha provveduto in maniera tempestiva a predisporre il proprio piano di azione nel caso di allerta maremoto. Oltre a quanto imposto dalle linee guida per la pianificazione di emergenza, contenute nel SiAM (Sistema di Allertamento nazionale per i Maremoti generati da terremoti nel Mar Mediterraneo) l’Ente ha inoltre realizzato un importante sistema di segnalazione dei rischi, composto di grandi impianti di segnalazione audio.

Le coste del Mediterraneo sono state interessate, nel corso dei secoli, da numerosi eventi di maremoto che hanno trovato la loro origine nell’elevata sismicità dell’area, da qui l’esigenza nazionale di adottare un piano unico per la gestione delle eventuali emergenze. L’Ingv - Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia - che opera attraverso il Cat (Centro di allerta tsunami) - ha il compito di valutare, nell’area di propria competenza, la possibilità che un terremoto possa generare un maremoto e di stimare i tempi di arrivo dell’onda lungo i differenti tratti di costa. Sulla base delle valutazioni del Cat, il Dipartimento della Protezione Civile – tramite la Sala Situazioni Italia – ha il compito di diffondere i messaggi di allerta per attivare, nel minor tempo possibile, il Servizio nazionale di protezione civile.
Il Comune di Palmi ha prontamente proceduto, attraverso la società Librarisk s.r.l., che ha già realizzato l’imponente piano comunale vigente, all’adeguamento del Piano di Protezione Civile alle nuove linee guida in materia di maremoti. L’aggiornamento prevede la nuova perimetrazione delle aree a rischio maremoto prodotta dal SiAM, con le Procedure Operative standard e quelle specifiche con relativa cartografia per gli scenari di rischio prevedibili, con i dati e le informazioni utili a supporto nelle fasi operative di gestione delle fasi di allerta ed emergenza, con particolare attenzione alle risorse a disposizione della struttura locale di Protezione Civile, ed è stato approvato dal Consiglio Comunale nel corso dell’ultima seduta di lavori.
Oltre alla pianificazione d’emergenza in materia di maremoti, il Comune di Palmi ha ritenuto però di fare molto di più realizzando, con la collaborazione della ditta PietroColicchia Sistemi & Soluzioni, un sistema di segnalazione dei rischi molto evoluto. Il sistema si compone di tre impianti di allarme collocati in posizioni strategiche (località Scinà, località Pietrenere e località Tonnara) dotati di diffusori audio e di sirene molto potenti. Gli impianti possono essere attivati attraverso un’applicazione per smartphone appositamente creata, la cui gestione è affidata al Responsabile della Protezione Civile, che dalla stessa applicazione può monitorare il regolare funzionamento del sistema. Nel caso di malfunzionamento dei ripetitori di telefonia, i sistemi di allarme possono essere attivati anche attraverso la Centrale Operativa della Polizia Locale. Inoltre, sempre attraverso gli apparati radio della Polizia Locale, si possono veicolare messaggi audio alla popolazione residente.
Di recente, gli impianti installati sono stati sottoposti a delle approfondite operazioni di collaudo e sono già operativi. Di fatto, ciò ha significato l’attivazione di un importante sistema, che l’Amministrazione Comunale ritiene essere di fondamentale importanza per la salvaguardia della pubblica incolumità.