Mercoledi', 5 Agosto 2020
 
    Instagram         
 
Dato
 
Sostieni il tuo giornale -
Banner Panificio Caruso - Giuseppe
 

Lo zibibbo di Bagnara e la dura vita del contadino nel racconto di Giuseppe Tripodi

Giuseppe TripodiGiuseppe TripodiE’ tempo di zibibbo a Bagnara Calabra. I vigneti si colorano di verde, e il grappolo di “zabib”, termine arabo da cui trae origine il nome zibibbo illumina il vitigno che da sempre contraddistingue questo territorio. Nonostante tutto c’è ancora chi si ostina a coltivare queste terre, incurante dell’età e degli acciacchi del tempo. Giuseppe Tripodi, da sempre contadino come ama definirsi, si commuove nel raccontare e ricordare le tante giornate di fatica, sudore, e di enormi sacrifici che hanno scandito i suoi 83 anni di vita.

E le sue mani callose e dure sono li a testimoniare la generosa dedizione, la passione e l’amore per un lavoro a cui si è dedicato fin dalla giovanissima età. Nel mostrare orgoglioso e fiero il frutto del suo lavoro il contadino Giuseppe Tripodi chiama tutti alla responsabilità di non disperdere un patrimonio di conoscenze, che se adeguatamente valorizzato potrebbe fare da volano di sviluppo per l’intera area.