Lunedi', 18 Febbraio 2019
 
  
  
  
 
UNICUSANO 01
 
D. Alighieri
 
careri
Banner Cundari
 
Easy Travel

Intesa Sorical-Parco dell'Aspromonte su Diga del Menta

Intesa Sorical-Parco AspromonteIntesa Sorical-Parco AspromonteEnte Parco Nazionale dell’Aspromonte e Sorical hanno sottoscritto questa mattina un accordo di collaborazione per avviare lo studio di fattibilità di un intervento di fruizione sostenibile dell’area della diga del Menta. 
L’accordo, che segue il protocollo firmato tra la Regione e l’Ente Parco nelle scorse settimane, definito dal Vice Presidente del Parco Domenico Creazzo e dai Commissari Liquidatori della Sorical Baldassare Quartararo e Luigi Incarnato, è finalizzato ad avviare la progettualità tecnica ed economica per una gestione integrata delle strutture esistenti e delle nuove strutture che Parco, Regione e Sorical intendono realizzare.
Nell’accordo è previsto che ogni nuova attività ipotizzata assicuri il soddisfacimento dei bisogni della collettività e di sviluppo socio-economico compatibilmente e in conformità alle norme ambientali, urbanistiche e di tutela dei beni culturali e paesaggistici, nonché a quelle in materia di tutela della salute e della sicurezza.
“L’area della Diga del Menta – dichiarano i commissari della Sorical – può rappresentare un volano di sviluppo turistico per Roccaforte del Greco e tutto l’Aspromonte. Con questo importante accordo andremo a pianificare le attività che potranno essere svolte garantendo la massima  sicurezza, rispettando la tutela dell’ambiente e le attività connesse alla Diga.” 
“ Non sfuggono agli Enti interessati le grandi potenzialità di sviluppo in ambito turistico dell’area della Diga – dichiara il Vice Presidente dell’Ente Parco Domenico Creazzo- e con questo accordo, che segue l’importante protocollo siglato con la Regione, si pongono le basi per orientare lo sviluppo alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente. Il turismo montano e sostenibile è un settore di grande interesse con un trend di crescita costante e investiamo in questo progetto con entusiasmo e con determinazione, per le ampie opportunità di concreto sviluppo per l’Aspromonte e, non di meno, per la Città Metropolitana di Reggio Calabria e per tutta la Regione”